Cerca

L'esperto

Trasfusioni, parla il professor Daniele Rodriguez: "È la Costituzione a tutelare la liberà di scelta"

17 Aprile 2019

0
Trasfusioni, parla il professor Daniele Rodriguez: "È la Costituzione a tutelare la liberà di scelta"

Il professor Daniele Rodriguez è docente di medicina legale e bioetica all' Università di Padova.

La legge tutela il diritto del paziente di decidere se e come curarsi?
«Questo diritto, tutelato dalla Costituzione, è stato analiticamente disciplinato nel 2017 dalla legge 219».

Un medico o un magistrato può decidere di non rispettare le volontà del paziente in fatto di cure mediche?
«Il medico deve rispettare le volontà del paziente, consapevole delle conseguenze; il magistrato non può imporre al medico di non rispettarle».

A quali conseguenze va incontro un medico che non rispetta le disposizioni del paziente?
«Oltre a conseguenze penali e civili, sono prospettabili quelle disciplinari dell' amministrazione da cui il medico dipenda e dell' Ordine dei medici».

Un medico può imporre un trattamento rifiutato dal paziente appellandosi all' obiezione di coscienza?
«La citata legge 219 non contempla l' obiezione di coscienza. In base al codice di deontologia, il medico può rifiutare - non imporre - la propria opera se richiesto di prestazioni in contrasto con la propria coscienza».
C' è chi cerca di equiparare il rifiuto delle emotrasfusioni al rifiuto delle vaccinazioni.

C' è qualche analogia?
«Sono trattamenti diversi: uno terapeutico, l' altro preventivo. Chi rifiuta il primo, chiede comunque una terapia adeguata alle sue condizioni. Chi rifiuta il secondo, non chiede strumenti preventivi alternativi».

di Steno Sari

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media