Cerca

Norma che censura internet Insorgono Pd, Idv e Fli

Fava (Lega) presenta un emendamento che obbliga servizi online a rimuovere contenuti illeciti. Coro di "no" in Parlamento

24 Gennaio 2012

0
Norma che censura internet Insorgono Pd, Idv e Fli

La battaglia di Internet si sposta anche in Italia. Questa volta a scatenare la levata di scudi in difesa del web è l'emendamento presentato dal leghista Gianni Fava che impone ai fornitori di servizi Internet di rimuovere dalla rete contenuti ritenuti illeciti. La norma, secondo Guido Scorza, esperto di tematiche della rete, "ricalca molto da vicino, il disegno di legge in discussione al Congresso degli Stati Uniti, che ha provocato il più grande e riuscito sciopero della storia del web. Il SOPA, in italiano , si scrive FAVA". Alla Camera sono stati già presentati dei contro emendamenti, in difesa di Internet, da parte dei deputati del Pd Sandro Gozi e Silvia Velo. "Quella norma potrebbe avere gravi conseguenze in termini di libertà di espressione e di sviluppo del mercato digitale italiano". Il prestatore del servizio, agendo in qualità di mero intermediario non ha la capacità né il compito di accertarsi se i contenuti segnalati siano effettivamente illeciti" attaccano i deputati. Altri emendamenti, contro quello a firma di Fava, sono arrivati anche da Idv e Fli che chiedono "giù le mani dalla Rete".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Matteo Salvini brutale sulla Boschi e Renzi: "Disposto a tutto ma mai con loro due"

Ong, Mediterranea si esercita in vista del ritorno in mare: altri sbarchi in arrivo?
Crisi di governo, Mattarella: "Altro tempo ai partiti per trovare un'intesa"
Luigi Di Maio, ovazione dei Cinque stelle al suo arrivo all'assemblea dei gruppi pentastellati

media