Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vaccino al coronavirus Oxford, "forte risposta immunitaria dagli anziani". Roberto Burioni: "Una notizia fantastica"

  • a
  • a
  • a

Buone notizie dal fronte vaccini. Quello contro il coronavirus, allo studio da parte dell'università di Oxford e di AstraZeneca, sembrerebbe dare una forte risposta immunitaria negli anziani. Il vaccino, al cui sviluppo partecipa anche l'azienda italiana Irbm, è uno di quelli in fase più avanzata di sviluppo e stimolerebbe la produzione di anticorpi protettivi e di cellule T. La risposta immunitaria è simile a quella già vista negli adulti tra 18 e 55 anni. Si tratta di una grande notizia perché è proprio sui soggetti anziani che è più difficile, da parte di un vaccino o potenziale tale, ottenere una risposta immunitaria.

 

 

 

Anche questi risultati, riporta il Financial Times, saranno pubblicati a breve su una rivista scientifica. Il test negli Usa del vaccino è appena ripreso, dopo uno stop per l'analisi di alcuni effetti collaterali segnalati dall'azienda. Nel frattempo c'è già chi si mostra soddisfatto. "Il vaccino Astra/Zeneca-Oxford sembra essere in grado di stimolare una robusta risposta immunitaria anche negli anziani. Non potete immaginare quanto buona sia questa notizia. E' fantastica", scrive su twitter il virologo Roberto Burioni.

Dai blog