Cerca

Fuoriuscita

Schifò la Bindi: la grillina Rostellato passa al Pd

30 Aprile 2015

3
Schifò la Bindi: la grillina Rostellato passa al Pd

La legislatura era iniziata da tre giorni, i fuochi d’artificio erano lì lì per scatenarsi, tra consultazioni in streaming per la formazione del governo e elezione del Presidente della Repubblica con contorno di ’101’, ma l’aria era tesa sin dall’inizio. E lo confermò un episodio che contrappose una deputata M5S a una veterana Pd. Due anni dopo quella neodeputata, Gessica Rostellato, dopo aver lasciato M5S per Alternativa Libera approda ora al gruppo Pd alla Camera, proprio quello della presidente dell’Antimafia. «Ieri sera - raccontava allora Rostellato su Fb - un gruppo di noi si stava dirigendo verso l’uscita dell’aula, ci ferma la Bindi e ci dice: »Ma presentiamoci, così cominciamo a conoscerci!!!«. Io ho tirato dritto e me ne sono andata... ma ti pare che ti do la mano e ti dico pure »piacere«??? No guarda, forse non hai capito: NON È UN PIACERE!!!». Vero è che lo sgarbo provocò un’ondata di critiche, anche ’amichè, e la vicenda si chiuse con le scuse della Rostellato.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giacomolovecch1

    01 Maggio 2015 - 15:03

    Una costituzione che permette il salto della quaglia....è discutibile !

    Report

    Rispondi

  • miraldo

    30 Aprile 2015 - 20:08

    Si pentano coloro che hanno votato il M5S perché avete votato il Pd e i fati lo dimostrano, ci sono altri 13 deputati dei grillini pronti ad andare nel partito degli indagati cioè il Pd.

    Report

    Rispondi

    • alessandrorusso84

      01 Maggio 2015 - 09:09

      E quindi? Colpa di Grillo? Tu cosa voti, Lega? Lo sai che anche lì se ne sono andati?

      Report

      Rispondi

media