Cerca

Consiglio

Vittorio Feltri a Matteo Renzi: "Tassa le corna, le masturbazioni e le mestruazioni"

24 Luglio 2015

13
Vittorio Feltri a Matteo Renzi:  "Tassa le corna, le masturbazioni e le mestruazioni"

Nell'editoriale del Giornale Vittorio Feltri commenta l'ultima trovata del governo Renzi sull'assurda tassa per il climatizzatore. Con queste temperature da Arabia Saudita, se non hai un impianto di refrigerazione sei spacciato ma comunque anche se lo possiedi sei destinato a pagarla cara visto che anche certe comodità climatiche adesso sono duramente regolamentate. Feltri allora si "adegua" alla linea di pensiero del Pd e propone una nuova tassa innovativa: "Ascolta Matteo", scrive, "visto che non esiste nessuna attività umana che non sia stata penalizzata da tributi, assodato che Salvini ha in mente di regolarizzare fiscalmente la prostituzione, tu, spiazzando tutti, lancia il progetto di un dazio sulla masturbazione".

La proposta creativa del direttore però ha qualche falla che lui stesso riconosce: "Ci rendiamo conto che sia difficile procedere in questo senso: come si fa a quantificare il numero delle masturbazioni e a calcolare l'entità complessiva del balzello?" Ma la risposta alle problematiche del dazio sulla masturbazione è presto trovata: "Sveglia caro premier. Ricorri all'imposta forfettaria, cioè a un canone tipo quello della Rai. Il contribuente versa un tot, poi si masturba quanto vuole, evitando il disturbo di tenere la contabilità".

L'imposta per i cornuti - Ma non ci facciamo bastare solamente le imposte sulle masturbazioni perché Feltri non si accontenta e propone un'ulteriore mossa anti-crisi: "Poiché tu, presidente, sei un po' maschilista, anche se lo nascondi valorizzando la Boschi, avresti l'occasione di raccogliere soldi anche tassando le mestruazioni. Lo so, è antipatico prendersela con le giovani donne, però pecunia non olet: applica ancora un bel forfait e non avrai problemi con le pari opportunità". Per concludere inoltre il direttore lascia a Renzi l'ultimissimo e preziosissimo consiglio per rialzare il suo consenso popolare: "Introduci una gabella pesantuccia sulle corna attive e passive ossia sulle attività extraconiugali. Con tutti i cornuti che ci sono in Italia, caro amico, con questa gabella lo Stato diventa ricco sfondato, e tu fai un figurone". Non c'è dubbio, siamo sicuri che gli italiani non staranno nella pelle all'idea di pagare tutte queste indispensabili tasse.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • EURO-FLY

    15 Novembre 2015 - 09:09

    Mi riallaccio al precedente pensiero sui musulmani. La mia esperienza in circa 50 paesi musulmani, mi ha insegnato che questo progetto è serio e importando i musulmani in Europa è come caricare una bomba ad orologeria che dopo tanti piccoli rintocchi farà il botto. Attenzione !!! cerchi di far passare questo messaggio al grande pubblico che non si rende conto di cosa stiamo rischiando. Grazie

    Report

    Rispondi

  • tatanu

    26 Luglio 2015 - 11:11

    ma un giornalista non dovrebbe, per contratto, sere informato ? Allora perchè questa bufala ? Mi sa che proprio giornalista non lo sia.

    Report

    Rispondi

  • filen

    filen

    25 Luglio 2015 - 13:01

    Ahahah d altronde con questo governo ormai siamo alla frutta

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Luca Zaia: "Basta insulti ai veneti, il mio compito è difenderli. Ora quereliamo"

Vincenzo De Luca: "Dialogo con il M5s? Non parlo più di politica politicante, solo fatti concreti"
Alessandro Morelli: "I 5s aprivano scatolette di tonno, gli altri sono figli delle sardine: un governo ittico"
Open Arms, il video propaganda dopo l'indagine contro Matteo Salvini

media