Cerca

Boom

Feltri: "Volevo parlare con Di Maio, ma per mandarlo affanculo"

10 Febbraio 2017

7
Feltri atomico su Di Maio: che pippa. Tutta la verità sui guai dei grillini...

Tra i primi a correre in soccorso di Virginia Raggi dopo il titolo che le ha dedicato Libero in prima pagina c'è stato il vicepresidente della Camera, Luigi Di Maio. Dopo l'elenco consegnato all'Ordine dei giornalisti con l'elenco degli autori di articoli che non gli sono piaciuti, Di Maio ha sentenzianto su Twitter: "Non so se sia sessismo o semplice idiozia, in ogni caso mi fa schifo. La mia solidarietà a Virginia Raggi. La stampa ha superato ogni limite".

Il direttore di Libero, Vittorio Feltri, avrebbe voluto rispondergli di persona, ma ironicamente ha scritto su Facebook che non è riuscito a parlare con Di Maio perché: "mi hanno riferito che egli è impegnato a tenere una lezione universitaria sull'uso del congiuntivo, e che nei prossimi giorni ne terrà una seconda sul corretto impiego del gerundio. Peccato - ha concluso Feltri - Lo avrei volentieri mandato affanculo".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Giumaz

    11 Febbraio 2017 - 11:11

    Caro Feltri, nelle zucche decerebrate delle truppe grillesche non entrerà mai alcuna nozione sull'uso del congiuntivo o del gerundio. Pure Peppone, diventato sindaco, andò dalla maestra a ripassare la grammatica, ma i vari Dibba e Dimaio e soci sono ancora più pervicacemente somari, non avendo mai il minimo dubbio sulla bontà e vastità della loro cultura wikipediana.

    Report

    Rispondi

  • armbia

    11 Febbraio 2017 - 09:09

    Come sempre un grande Dott. Feltri

    Report

    Rispondi

  • ernestogallone

    11 Febbraio 2017 - 08:08

    Grande. Chi di vaffa ferisce di vaffa perisce...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media