Cerca

Punito

Giancarlo Galan, condannato a risarcire 5,8 milioni per il Mose

28 Febbraio 2017

4
Giancarlo Galan

Giancarlo Galan, ex presidente della Regione Veneto ed ex ministro delle Politiche agricole e dei Beni culturali, è stato condannato dalla Corte dei Conti a un risarcimento da 5,8 milioni per le vicende legate al Mose. La sentenza recepisce le richieste del pubblico ministero, Alberto Mingarelli: Galan deve 5,2 milioni per il danno all’immagine e 600mila euro per quello di servizio. Il legale dell’ex presidente del Veneto, Franco Zambelli, ha annunciato che presenterà appello. Zambelli aveva replicato alla testi dell’accusa sostenendo che il danno di immagine può essere riconosciuto solo ai dipendenti pubblici e non ai politici, mentre quello di servizio è inesistente. Padovano, classe 1956, Galan è stato presidente della Regione dal 1995 al 2010. Poi è stato sostituito, non senza polemiche, da Luca Zaia.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Oscar1954

    28 Febbraio 2017 - 18:06

    Mentre agli amministratori farabutti di MPS viene riconosciuta una miliardaria Buona uscita. Ma che bello, serio ed onesto.

    Report

    Rispondi

  • fausta73

    28 Febbraio 2017 - 14:02

    Chi è causa del suo mal pianga se stesso

    Report

    Rispondi

  • iltrota

    28 Febbraio 2017 - 11:11

    E No!!! Nessuno lo vuole rovinare, il mariuolo. Se è stato ritenuto colpevole (ha patteggiato, vero...?!?!) deve pagare... e con gli interessi!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media