Cerca

La dolce vita

Laura Boldrini alla ricerca di una super-casa nei pressi di Piazza Navona, è la prova: si ricandida

23 Maggio 2017

1

Alla terzomondista Laura Boldrini la bella vita piace, come a tutti. Cuore a sinistra e portafogli a destra, un classicone da Bertinotti in avanti. La "presidenta" della Camera, riporta l'Espresso, un paio di mesi fa, dopo aver lasciato 
il gruppo di Sinistra italiana e dichiarato di volersi candidare, ha deciso di comprarsi una "umile dimora" in pieno centro a Roma, oltre quella che già possiede.

Si tratta, si legge, di una abitazione "cinquecentesca molto bella e di valore storico, tra i bugnati che qua e là sorgono nei dintorni di piazza Navona". L'Espresso osserva che la magione della Boldrini - che nel 2014 ha dichiarato un reddito imponibile di 115.338 euro- ha tutt’altro che l'aspetto di "un appartamento da fine legislatura" ma sembra "la tipica casa di rappresentanza, come non bastassero le sale di Montecitorio per ricevere presidenti e ambasciatori".

Il magazine diretto da Tommaso Cerno si chiede dunque, e ce lo chiediamo anche noi, se la Boldrini, mentre scopre busti bronzei  e combatte gli haters sui social, prepara una discesa in campo che renda necessaria una casa di simile impatto. E se magari, visto l'ampio spazio che possiede, inviterà qualche migrante bisognoso di un pied-à-terre in pieno centro.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • boss1

    boss1

    23 Maggio 2017 - 16:04

    è di origini maceratesi città parassita come Fermo dove pochi lavorano ma molti vogliono fare la bella vita.

    Report

    Rispondi

media