Cerca

Sinistri

Cesare Battisti, Giorgia Meloni e Fratelli d'Italia: "Saviano e Vauro, ora chiedete scusa"

13 Gennaio 2019

2
Vauro Senesi

Ora che è Cesare Battisti è stato catturato, c'è qualcuno che dovrebbe chiedere scusa. Almeno secondo Federico Mollicone deputato di Fratelli d'Italia, che dopo la cattura punta il dito: "L'arresto in Bolivia di Cesare Battisti ci riempie di gioia", premette. "Per noi è solo un crudele assassino che non deve avere nemmeno le attenuanti della militanza politica - tuona - ha ucciso e rapinato per poi fuggire all'estero sicuro della protezione internazionale della sinistra al caviale dei salotti intellettuali italiani, francesi e poi brasiliani di Lula". Dopo che il terrorista verrà assicurato alle carceri italiane, e senza sconti di pena, il partito guidato da Giorgia Meloni vuole "le pubbliche scuse ai familiari delle vittime" da parte di Roberto Saviano, Vauro e "tutti gli intellettuali e i politici che nel 2004 sottoscrissero un delirante appello di solidarietà" a Battisti. "Certo - ha aggiunto Mollicone - Saviano dirà che ha ritirato la firma, pensate un po' dopo soli cinque anni ed essere diventato famoso. Non conta. Quella firma resta indelebile segno di infamia".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pagliardi-franco

    13 Gennaio 2019 - 23:11

    Sono 2 teste di cazzo che si credono intelligenti mentre sono dei poveri analfabeti

    Report

    Rispondi

  • claudioarmc

    13 Gennaio 2019 - 17:05

    Visto che hanno firmato dovrebbero essere buttati in galera anche loro

    Report

    Rispondi

media