Cerca

Sostenibilita

Autunno tempo di trekking urbano, alla scoperta di oltre trenta città italiane

Appuntamento sabato 27 ottobre

L'iniziativa, ideata nel 2002 dal Comune di Siena, ogni anno coinvolge decine di capoluoghi italiani, per riscoprire le città come spazi da percorrere a piedi senza fretta, riappropriandosi del tempo, della memoria e dell'identità dei luoghi

16 Ottobre 2012

0
Autunno tempo di trekking urbano, alla scoperta di oltre trenta città italiane
L'iniziativa, ideata nel 2002 dal Comune di Siena, ogni anno coinvolge decine di capoluoghi italiani, per riscoprire le città come spazi da percorrere a piedi senza fretta, riappropriandosi del tempo, della memoria e dell'identità dei luoghi

Arezzo, 16 ott. - (Adnkronos) - Sabato 27 ottobre torna il tradizionale appuntamento con la Giornata Nazionale del Trekking Urbano. Dopo la prima edizione primaverile dedicata al turismo "vagabonding", andata in scena sabato 21 aprile in diciassette centri urbani del Belpaese, sono trentaquattro le città italiane che hanno aderito alla IX edizione intitolata "Storie comuni di uomini e donne non comuni".

I Comuni che, oltre a Siena, sperimenteranno la formula autunnale del Trekking urbano sono: Amelia, Ancona, Arezzo, Ascoli Piceno, Avellino, Bari, Biella, Bologna, Brescia, Cagliari, Chieti, Cosenza, Fermo, Foggia, Forlì, Mantova, Massa, Napoli, Oristano, Padova, Pavia, Perugia, Pisa, Pistoia, Rieti, Roma, Salerno, Spoleto, Tempio Pausania, Trento, Treviso, Urbino e Venezia. A Perugia il percorso intitolato "Nobili, artiste, imprenditrici. Donne non comuni a Perugia" potrà essere sperimentato sabato 10 novembre.

Le proposte di trekking urbano sono state presentate oggi ad Arezzo nel corso della conferenza stampa nazionale alla presenza di Giuseppe Fanfani, sindaco del Comune di Arezzo; Gianluca Pocci, funzionario responsabile di P.O. Ufficio turismo del Comune di Siena; Andrea Ghirardini del Club Alpino Italiano, sezione di Arezzo e Adina Persano, Presidente dell'Associazione Nazionale Guide Turistiche della Toscana e consigliera delegata Angt e Giuseppe Lomurno, assessore al turismo del Comune di Perugia.

Un'edizione autunnale sempre più green, dato che quest'anno il trekking urbano aderisce all'iniziativa del WWF BiodiversaMente che, sabato 27 e domenica 28 ottobre, promuoverà su tutto il territorio nazionale un ricco calendario di eventi per sensibilizzare l'opinione pubblica sui temi della biodiversità e della ricerca scientifica. Sabato 27 ottobre, a piedi sulle tracce dei personaggi meno noti, che hanno contribuito alla storia delle città.

Il trekking urbano, una delle nuove frontiere del turismo sostenibile e sensoriale, è l'originale iniziativa ideata nel 2002 dal Comune di Siena, che ogni anno coinvolge decine di capoluoghi italiani, per riscoprire le città come spazi da percorrere a piedi senza fretta, riappropriandosi del tempo, della memoria e dell'identità dei luoghi.

Turisti e visitatori saranno chiamati a percorrere uno dei tanti itinerari proposti, sulle tracce dei tanti personaggi, reali o leggendari, che non risultano dai libri di storia ma che hanno dato un significativo contributo alla vita della comunità. Nasce da qui l'idea di creare un percorso cittadino volto a riscoprire le proprie radici e a promuovere il peculiare vissuto del territorio.

"Il turismo è un elemento fondamentale per l'economia di un territorio e per la valorizzazione di una città - sottolinea il Sindaco di Arezzo, Giuseppe Fanfani - La nostra città lavora da tempo in questo settore, con la consapevolezza delle potenzialità che la caratterizzano. Penso non solo ai grandi eventi quali la Giostra del Saracino e la Fiera dell'Antiquariato ma anche al patrimonio culturale e artistico, a cominciare da Piero della Francesca e Cimabue. Ma penso anche a interessanti iniziative come quella che presentiamo oggi e che Arezzo è onorata di ospitare e per la quale ringrazio gli organizzatori. Il trekking urbano è una forma di turismo assolutamente interessante capace di coniugare elementi diversi: dallo sport all'arte, alle eccellenze del cibo, alla scoperta di luoghi meno noti. Una manifestazione alla quale Arezzo garantisce il suo convinto sostegno".

"Il trekking urbano - afferma Gianluca Pocci, funzionario responsabile di P.O. Ufficio promozione turistica e sviluppo economico del Comune di Siena - è una nuova proposta di turismo sostenibile ed esperienziale che Siena ha lanciato quasi dieci anni fa e che quest'anno, nel corso delle due tappe proposte, ha raccolto l'adesione di oltre 50 città italiane. Un modo sicuramente diverso di fare turismo che coniuga una sana attività fisica, all'aria aperta, al piacere di scoprire i monumenti d'arte, i punti panoramici, le osterie di cucina tipica, le botteghe artigiane, i mercatini, i parchi e i luoghi dove si può respirare l'atmosfera locale e apprezzare il modo di vivere tipico delle più belle città d'arte italiane".

Nel caso di Siena, il percorso intitolato "Ti racconto le storie di Siena" permetterà a turisti ma anche ai cittadini di approfondire la conoscenza delle strade, delle chiese, dei musei e degli uomini e delle donne, che con le loro vicende personali e pubbliche, hanno contribuito a fare grande la storia della città. Una memoria che attraverso i percorsi urbani, praticabili tutto l'anno, intendiamo valorizzare e lasciare in eredità anche a chi visiterà Siena anche dopo la manifestazione".

Per informazioni sulla Giornata Nazionale del Trekking Urbano è possibile contattare il Servizio promozione turistica e sviluppo economico del Comune di Siena al numero 0577 - 292128 oppure inviare un'e-mail all'indirizzo di posta elettronica [email protected] Per conoscere e scaricare gli itinerari e i percorsi, proposti dalle trentaquattro città per sabato 27 ottobre è possibile consultare il sito www.trekkingurbano.info o seguire la pagina Facebook www.facebook.com/trekkingurbano.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media