Cerca

Sostenibilita

'Cura della casa', settore punta su innovazione ed educazione consumatori

Presentato da Federchimica Assocasa in collaborazione con Nielsen l'Osservatorio del mercato detergenti e prodotti per la casa

Nel comparto crescono i prodotti dove è più sensibile lo sforzo delle imprese verso la maggiore praticità di utilizzo

18 Ottobre 2012

0
'Cura della casa', settore punta su innovazione ed educazione consumatori
Nel comparto crescono i prodotti dove è più sensibile lo sforzo delle imprese verso la maggiore praticità di utilizzo

Milano, 18 ott. - (Adnkronos) - Il settore della detergenza punta su innovazione ed educazione del consumatore, che gioca un ruolo fondamentale nel risparmio, sia in termini di prodotto, attraverso il corretto dosaggio, sia in termini di denaro, attraverso corrette abitudini d'uso durante le operazioni di pulizia e manutenzione della casa. Secondo i dati del 12° Osservatorio del mercato dei detergenti e dei prodotti per la casa, presentati oggi da Federchimica Assocasa in collaborazione con Nielsen, nel comparto crescono proprio quei prodotti dove è più sensibile lo sforzo delle imprese verso l'innovazione e la maggiore praticità di utilizzo, come nel caso della concentrazione dei detersivi liquidi.

Tale impegno si è anche tradotto in informazioni più chiare e dirette al consumatore allo scopo di contribuire alla creazione di una vera cultura della sostenibilità anche nell'uso dei detergenti e dei prodotti di manutenzione della casa. "La difficile situazione economica del Paese - commenta Luciano Pizzato, presidente di Assocasa - ha fatto sì che anche le esigenze dei consumatori si stiano orientando soprattutto verso una maggiore selezione dei prodotti e un maggiore risparmio. Per questo, il settore della detergenza ha subito cercato di rispondere a tali esigenze puntando sull'innovazione dei prodotti e la loro sostenibilità, in termini ambientali, sociali ed economici".

"Siamo convinti che si debba conoscere a fondo - aggiunge Debora Paglieri, Vice Presidente di Assocasa - le abitudini dei consumatori, per poter andare incontro alle loro richieste e necessità. Per tale ragione, in questo 12° Osservatorio abbiamo voluto esplorare e analizzare i cambiamenti sociali in atto in questo difficile momento, resi sempre più complessi dalla crisi e da tutte le ricadute che essa ha sui consumi".

Secondo l'Osservatorio, il comparto del "cura casa" si mantiene in equilibrio con un -1,2% a valore ad agosto 2012. I consumi si concentrano nelle fasce "estreme", da un lato all'alta gamma con gli specialisti della casa e i leader di mercato, e dall'altro alla bassa gamma con le promozioni e i discount. E' in crescita il trend della marca privata, che nel primo semestre del 2012 ha raggiunto il 17,5% a valore sul totale Grocery (16,5% nel 2011). Il sottocomparto detergenti registra un -0,4%; giocano un ruolo fondamentale la crescita dei liquidi per lavatrice +5,6% inclusi i monodose liquidi, che compensano il calo delle polveri (-7,7%) e dei fini (-5,7%), seguiti dai lavastoviglie (+2,2%).

I prodotti per la manutenzione (deodoranti per ambienti, pulitori per vetri, mobili, metalli ecc.) registrano una flessione del -4,9%, in cui si riscontra la tendenza a rinunciare a prodotti "accessori" a favore di un maggiore risparmio economico. I curalavastoviglie segnano +1,4% e un deciso rialzo è riscontrabile anche nei decalcificanti per lavatrice (+6,8). I disgorganti e i prodotti per fosse biologiche segnano +1,7% e i coloranti per tessuti +0,4%. In calo i deodoranti e il cura auto.

In controtendenza, invece, il comparto dei disinfestanti, che segna +7,7%, trainato da insettorepellenti e dopo puntura (+18,3%) e insetticidi per elettroemanatori (+10,5%), aiutato anche dalla stagionalità e dal clima favorevoli. Il comparto dei coadiuvanti del lavaggio registra una flessione del -3,3%, con un -5,8% degli additivi, inclusi gli igienizzanti. Trend negativi per brillantanti (-3,3%) e ammorbidenti (-1,5%).

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media