Cerca

Sostenibilita

Sport, Pagnozzi (Coni): Verona città all'avanguardia nel fair play

La città veneta è una delle tre in Italia con un dipartimento dedicato

"Importante recuperare quei valori che dovrebbero accompagnare tutte le manifestazioni umane"

24 Ottobre 2012

0
Sport, Pagnozzi (Coni): Verona città all'avanguardia nel fair play
"Importante recuperare quei valori che dovrebbero accompagnare tutte le manifestazioni umane"

Verona, 24 ott. - (Adnkronos) - I cori di sabato scorso dei tifosi veronesi contro il giocatore del Livorno, Piermario Morosini, scomparso lo scorso aprile, sono senz'altro da condannare ma Verona "è una città all'avanguardia per quanto riguarda il fair play. E' una delle tre città in Italia che ha un dipartimento del fair play e che, dunque, dal punto di vista delle istituzioni è una delle più sensibili al tema". Così Raffaello Pagnozzi, segretario generale Coni, commenta le vicende sportive di sabato scorso che hanno investito la città di Verona in occasione dell'inaugurazione del 18esimo congresso europeo del Fair play in programma fino al 27 ottobre.

Il convegno, aggiunge Pagnozzi, "cade in un momento importante che credo sottolinei la sensibilità di una città come Verona che altrimenti non sarebbe stata scelta come sede del convegno. E' dunque un'ottima occasione". Ma è un'ottima occasione per il comitato internazionale per il fair play che "sottolinea per tutti quanti noi, operatori dello sport e società civile, quanto sia importante recuperare quei valori che dovrebbero accompagnare tutte le manifestazioni umane".

Nello sport, conclude il segretario generale del Coni, "il fair play c'è ancora. Il fatto stesso che viene spesso sottolineato significa che è un valore che non è stato dimenticato. Probabilmente bisogna capire che su alcuni temi forse bisogna fare qualcosa in più per la generazione più giovane per far sì che questi valori diventino un'abitudine di vita".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media