Cerca

Sostenibilita

Pari opportunità, Vladimir Luxuria: "Per la comunità Glbt piccoli passi avanti"

Roma - (Adnkronos) - L'ex parlamentare ai 'Dibattiti Adnkronos': " Si sta muovendo un cartello di aziende e multinazionali, da Google alla British Airways all'Ibm, nelle quali i lavoratori, in tutte le sedi e in tutto il mondo, hanno il diritto a non essere discriminati"

6 Novembre 2012

0
Pari opportunità, Vladimir Luxuria: "Per la comunità Glbt piccoli passi avanti"
Roma - (Adnkronos) - L'ex parlamentare ai 'Dibattiti Adnkronos': " Si sta muovendo un cartello di aziende e multinazionali, da Google alla British Airways all'Ibm, nelle quali i lavoratori, in tutte le sedi e in tutto il mondo, hanno il diritto a non essere discriminati"

Roma, 6 nov. - (Adnkronos) - "Si sta muovendo, a livello internazionale, un cartello di aziende e multinazionali, da Google alla British Airways all'Ibm, nelle quali i lavoratori, in tutte le sedi e in tutto il mondo, hanno il diritto a non essere discriminati, applicando sanzioni disciplinari in caso di forme di discriminazione o mobbing. In queste multinazionali non c'e' ne' un vetro che separi, nell'Arabia Saudita, gli uomini dalle donne, ne' un vetro immateriale, ma altrettanto oltraggioso, che divida gli eterosessuali da chi eterosessuale non e'". Cosi' Vladimir Luxuria, intervenuta oggi ai Dibattiti Adnkronos per parlare di inclusione sociale e pari opportunita'.

A livello lavorativo, a subire le maggiori discriminazioni sarebbe proprio la comunita' trans che "essendo piu' 'visibile', spinge alcuni datori di lavoro ad essere 'choosy', non puntando sul merito. Anche se oggi - aggiunge Luxuria - qualche piccolo passo si sta facendo: ci sono trans che lavoro nella scuola, negli ospedali, nel mondo dello spettacolo. Opportunita' di lavoro che fino a qualche anno fa sembravano fantascienza".

Luxuria, durante il dibattito, è intervenuta sulle primarie del centrosinistra: "I candidati hanno dimostrato di doversi informare un po' di piu' in materia di 'matrimonio per tutti'. Renzi dice di volere una legge come quella inglese, il Civil Partnership Act, ma di non essere favorevole alle adozioni, ma dovrebbe sapere che in Inghilterra anche le coppie dello stesso sesso possono adottare; Bersani e' molto cauto; Vendola e' quello piu' favorevole al matrimonio per tutti, ed e' quello piu' chiaro su questo tema". Lo dichiara Vladimir Luxuria, intervenuta oggi ai 'Dibattiti Adnkronos'.

"Pero' poi - aggiunge - hanno firmato un carta d'intenti in cui si dice che si fara' una legge sulle unioni civili 'compatibile con la Costituzione' e questo mi ha fatto suonare il campanello d'allarme. Che vuol dire 'compatibile con la Costituzione'? Qualsiasi legge che si fa deve essere compatibile con la Costituzione. L'impressione e' che mettano le mani davanti, ma steremo a vedere. Comunque, simpatizzo per Vendola per la sua storia, la sua onesta', per l'impegno. E simpatizzo per lui anche da pugliese".

Non manca un accenno all'adesione adesione alla campagna contro le trivellazioni, che l'ha vista madrina del No Triv Day di Manfredonia: "Trivellare vuol dire sconvolgere un equilibrio, rischiare di replicare le stesse sciagure gia' viste. Il nostro petrolio e' il turismo, quella si' che e' una risorsa che non si esaurisce mai".

"Oggi - aggiunge - pensare di trivellare per cercare, se c'e', il petrolio significa mettere a rischio la fauna marina, la bellezza dei nostri paesaggi e tutto il settore turistico che ruota attorno alle nostre bellezze. Un ministro dell'Ambiente dovrebbe, appunto, salvaguardare l'ambiente. Gia' tante volte e' stato dimostrato che la ricerca del profitto immediato ha purtroppo provocato tanti danni ambientali e alla salute, dall'Ilva alle trivellazioni in aree protette".

Infine, le elezioni presidenziali Usa. "Nel duello tra Obama e Romney, il dibattito sui matrimoni gay e' stato un tema discriminante: Romney dice no, Obama dice si' e di voler trasformare il matimonio in un diritto per tutti a livello federale". Lo dichiara Vladimir Luxuria, intervenuta oggi ai Dibattiti Adnkronos.

"Obama - aggiunge - vuole fare come Nelson Mandela che nel 1994 inseri' nella Costituzione l'antidiscriminazione per l'orientamento sessuale per cui vietare il matrimonio ai gay sarebbe stato anticostituzionale. Per cui in Sudafrica gli omosessuali possono sposarsi e Obama vuole fare la stessa cosa. Tra l'altro, in America insieme alle elezioni c'e' anche il referendum sul matrimonio per tutti, a dimostrazione che questo e' un grande tema di cui si parla molto".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media