Cerca

Sostenibilita

Sostenibilità ambientale sul grande schermo protagonista a 'Fidra'

Ad Arenzano dal 22 al 24 novembre

Il regista Gianfranco Pannone al Festival Internazionale del Reportage Ambientale

7 Novembre 2012

0
Sostenibilità ambientale sul grande schermo protagonista a 'Fidra'
Il regista Gianfranco Pannone al Festival Internazionale del Reportage Ambientale

Genova, 7 nov. - (Adnkronos) - Sostenibilità ambientale, biodiversità, denuncia, sensibilizzazione e salvaguardia: queste le parole chiave della quarta edizione di Fidra, il Festival Internazionale del Reportage Ambientale ad Arenzano dal 22 al 24 novembre presso il Science Center Muvita. Più di 100 i film visionati per selezionare le opere che faranno parte del concorso nazionale, la sezione competitiva del Festival, e presentare la miglior produzione italiana di documentari e reportage d'inchiesta dedicati all'ambiente.

Tra le novità di questa edizione, il focus internazionale sull'Ecuador e sul Parco Nazionale Yasunì, la riserva ecologica amazzonica che si estende su circa 980.000 ettari di bosco umido, dichiarata dall'Unesco "Riserva Mondiale della Biosfera". Con l'iniziativa Yasunì-Itt il Governo dell'Ecuador vuole salvaguardare uno dei più straordinari ecosistemi del mondo, conservandone la biodiversità, un progetto che sta coinvolgendo la comunità internazionale e che sarà illustrato nel reportage fotografico di Massimo Clausi. Quest'anno, inoltre, sarà presentato il Clorofilla Film Festival, la manifestazione cinematografica estiva organizzata da Legambiente, cui sarà riservata una vetrina per presentare contenuti, obiettivi e alcuni film della scorsa edizione.

Lo spazio dedicato alla formazione avrà come protagonista il regista Gianfranco Pannone che dedicherà il workshop all'arte di "Raccontare il territorio". Il seminario, gratuito ma a numero chiuso (masimo 40 partecipanti), si svolgerà sabato 24 novembre ed è rivolto a operatori del settore audiovisivo, filmaker, studenti universitari e operatori del settore ambientale (per informazioni e iscrizioni contattare [email protected]).

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media