Cerca

Sostenibilita

Buone potenzialità per la green economy, ma sono ancora troppi gli ostacoli

A tracciare un quadro dello stato dell'arte all'Adnkronos è Edo Ronchi, presidente della Fondazione sviluppo sostenibile

Agli Stati Generali della Green Economy 70 proposte uscire dalla crisi

7 Novembre 2012

0
Buone potenzialità per la green economy, ma sono ancora troppi gli ostacoli
Agli Stati Generali della Green Economy 70 proposte uscire dalla crisi

Rimini, 7 nov. - (Adnkronos) - La green economy italiana ha tutte le carte in regola per decollare, ma sono ancora troppi gli ostacoli allo sviluppo in chiave sostenibile. A tracciare un quadro dello stato dell'arte all'Adnkronos è Edo Ronchi, presidente della Fondazione sviluppo sostenibile che ha ideato gli Stati generali della green economy in corso a Rimini nell'ambito della fiera di Ecomondo.

In particolare, spiega Ronchi, "la green economy è in una situazione di buone potenzialità, soprattutto per alcuni settori strategici come il riciclo, l'efficienza energetica e le rinnovabili ma sono ancora numerosi ostacoli che si frappongono allo sviluppo. Tra questi ci sono difficoltà economiche generali, difficoltà di accesso al credito, scarsa diffusione dell'ecoinnvazione e anche resistenza di larga parte della politica che è molto più legata ad una visione tradizionale dell'economia e quindi sottovaluta le potenzialità della green economy italiana".

Insomma, "possiamo prendere la strada giusta ma ci sono ancora molte incertezze". Da questi Stati generali, dunque, "ci aspettiamo che il mondo della green economy italiano che è stato fino ad oggi frammentato, diviso in settori e categorie, trovi un momento di unità e sostegno ad un'unica piattaforma che sono 70 proposte alla discussione del governo e dei vari livelli istituzionali. Speriamo che con questa iniziativa i contenuti della green economy facciano un passo avanti".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media