Cerca

Sostenibilita

Milioni di alberi cancellati da fiamme e cemento, al via 'Ripiantiamoli'

La campagna Cia e Vas

Si celebra oggi la Festa nazionale dell'Albero

21 Novembre 2012

0
Milioni di alberi cancellati da fiamme e cemento, al via 'Ripiantiamoli'
Si celebra oggi la Festa nazionale dell'Albero

Roma, 21 nov. - (Adnkronos) - Ogni anno vanno in fumo migliaia di ettari di bosco, a causa degli incendi e dell'urbanizzazione selvaggia che cancella 'pezzi' interi di campagna. Per questo oggi, in occasione della Festa nazionale dell'Albero, la Cia, Confederazione italiana agricoltori e l'associazione Vas, Verde ambiente e società lanciano la campagna 'Ripiantiamoli'. L'obiettivo è ripiantare nuovi alberi in modo tale da invertire il trend negativo e contribuire a compensare il quantitativo di fusti andati distrutti da fiamme e cemento.

Con questa campagna, che si apre ufficialmente oggi, spiegano Cia e Vas, "vogliamo dare la possibilità ai cittadini, al mondo della scuola, agli enti pubblici e alle aziende private di collaborare all'azione di compensazione del danno al patrimonio boschivo del Paese, 'adottando' alberi nelle aziende agricole, negli agriturismi, nelle fattorie sociali e in quelle didattiche. In questo modo a prendersi cura degli alberi piantumati e 'adottati' saranno proprio gli agricoltori, la cui opera di presidio, di custodia e di manutenzione diretta del verde sul territorio è vitale, a partire dalle aree marginali e di montagna".

In Italia il patrimonio boschivo, ricordano Cia e Vas, supera i 10 milioni di ettari di superficie, con 12 miliardi di alberi che ricoprono un terzo del territorio nazionale. Un immenso 'deposito' di ossigeno e biodiversità che va difeso a tutti i costi, prima di tutto dai roghi. Basti sapere che ogni anno in media gli incendi immettono nell'atmosfera una quantità di Co2 compresa tra 3 e 4 milioni di tonnellate e che, soltanto quest'anno, il numero di roghi è cresciuto del 30%. Da gennaio a settembre 2012 sono stati più di 8mila gli incendi lungo lo Stivale: 97 mila gli ettari di superficie bruciata, di cui 46 mila ricoperta da boschi, con un incremento record del 130 per cento rispetto all'anno scorso.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media