Cerca

Sostenibilita

Dalla raccolta al riciclo, per i cittadini la parola d'ordine deve essere risparmio

Meno consumi, meno rifiuti

23 Novembre 2012

0
Dalla raccolta al riciclo, per i cittadini la parola d'ordine deve essere risparmio
Meno consumi, meno rifiuti

Roma, 23 nov. - (Adnkronos) - Per i cittadini la parola d'ordine deve essere risparmio: meno consumi, meno rifiuti. Solo così si potrà dare vita ad una diversa politica industriale. A parlare all'Adnkronos, del ruolo che devono avere i cittadini quando si parla di rifiuti è Rosario Trefiletti, presidente di Federconsumatori.

I cittadini, spiega Trefiletti, "devono attivarsi per utilizzare al meglio tutte le produzioni che vengono fruite in casa e non solo. Ma devono essere attivi anche sul versante della politica industriale che deve essere completamente diversa da quella che si sta facendo". Ad esempio, la questione dei rifiuti "deve essere centrata all'interno di ragionamento di sempre minore utilizzo di questi prodotti. Partirei dunque dal risparmio. I cittadini, dunque, devono far parte di questa battaglia per chiedere politiche industriali diverse".

Secondo Trefiletti, infatti, "è assurdo vedere nei supermercati prodotti con tre contenitori che vengono poi buttati aumentando le produzioni di rifiuti. E' questa la battaglia fondamentale: il risparmio". I cittadini però "devono essere coinvolti anche nelle tematiche che riguardano il risparmio alimentare. Purtroppo ancora si compre più di quanto si consuma". Sobrietà, risparmio e manutenzione: "queste devono essere le nuove parole d'ordine di un nuovo modello di sviluppo completamente diverso da quello attuale".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media