Cerca

Sostenibilita

Natale: la scatola del panettone veicola messaggi di sostenibilità

In base a criteri di creatività e funzionalità

Con questa iniziativa la Pasticceria Ottocento di Milano si è aggiudicata il primo premio nella categoria confezioni del concorso 'I Custodi del Panettone', istituito da Comieco, Consorzio per il riciclo di carta e cartone in collaborazione con Re Panettone

30 Novembre 2012

0
Natale: la scatola del panettone veicola messaggi di sostenibilità
Con questa iniziativa la Pasticceria Ottocento di Milano si è aggiudicata il primo premio nella categoria confezioni del concorso 'I Custodi del Panettone', istituito da Comieco, Consorzio per il riciclo di carta e cartone in collaborazione con Re Panettone

Milano, 30 nov. - (Adnkronos) - La scatola del panettone diventa veicolo di un messaggio di sostenibilità. Con questa iniziativa la Pasticceria Ottocento di Milano si è aggiudicata il primo premio nella categoria confezioni del concorso 'I Custodi del Panettone', istituito da Comieco, Consorzio per il riciclo di carta e cartone in collaborazione con Re Panettone e aperto a designer, grafici, esperti di packaging, aziende cartotecniche e pasticcieri.

Il concorso, giunto alla sua seconda edizione, intende premiare le migliori confezioni per il Panettone, capolavoro dell’arte pasticciera italiana, sulla base di criteri di creatività, funzionalità ed ecosostenibilità e prevede due categorie principali: confezioni già in produzione e prototipi.Nella categoria prototipi, il primo premio è stato assegnato a Luca Bonzi per "la buona suggestione e riuso del packaging". Un menzione speciale è andata all' Istituto Giovanni Falcone, in provincia di Brescia per un progetto didattico.

Il panettone è il più noto fra i capolavori della pasticceria italiana. Oggi, che il panettone industriale è un prodotto diffusissimo e quello artigianale vive una nuova fioritura, chi si occupa della sua confezione continua a dover affrontare numerose sfide. Quelle di sempre, legate alla funzionalità, alla creatività, alla bellezza, alla comunicazione, e una nuova, che scaturisce dalle necessità e dalla sensibilità contemporanee: la sfida dell’ecosostenibilità

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media