Cerca

Sostenibilita

Via libera a ddl su spazi verdi urbani, Commissione Ambiente Senato dà l'ok

Il 21 novembre di ogni anno istituito come 'Giornata nazionale degli alberi'

21 Dicembre 2012

0
Via libera a ddl su spazi verdi urbani, Commissione Ambiente Senato dà l'ok
Il 21 novembre di ogni anno istituito come 'Giornata nazionale degli alberi'

Roma, 21 dic. (Adnkronos)- "La Commissione Ambiente del Senato ha dato l'ultimo e definitivo via libera al disegno di legge sugli spazi verdi urbani, che ora è legge dello Stato". Lo affermano i senatori del Pd della Commissione Ambiente Roberto Della Seta, Francesco Ferrante, Roberto Di Giovan Paolo, Vincenzo De Luca, Daniela Mazzuconi e Franco Monaco.

"Il 21 novembre di ogni anno -continuano i senatori del Pd- è istituito come 'Giornata nazionale degli alberi', parte un monitoraggio sistematico degli interventi di ampliamento e miglioramento del patrimonio arboreo e boschivo, viene avviato per la prima volta in Italia un censimento degli alberi monumentali che rappresentano per le nostre città un grande patrimonio ambientale, paesaggistico, culturale".

"Accrescere e curare meglio il verde urbano è un'indiscutibile e primario interesse generale - dicono i senatori del Pd - Gli alberi sono un argine alla fragilità idrogeologica del territorio, trattengono polveri sottili, assorbono anidride carbonica: contribuiscono a combattere sia l'inquinamento urbano che i mutamenti del clima, che dipendono per circa il 20 per cento dalla deforestazione".

"In Italia la situazione del verde urbano è contraddittoria: ci sono città che hanno standard di verde per abitante di assoluta eccellenza, ma circa un terzo dei comuni capoluogo ha una dotazione di verde molto bassa, sotto i 5 metri quadrati per abitante" affermano ancora Roberto Della Seta, Francesco Ferrante, Roberto Di Giovan Paolo, Vincenzo De Luca, Daniela Mazzuconi e Franco Monaco.

"Questa legge -sottolineano- contribuirà a sanare queste differenze, e inoltre introduce per la prima volta in Italia una tutela per gli alberi monumentali, che incarnano l'identità delle città: basta citare la Quercia del Tasso sul Gianicolo a Roma, l'orto botanico di Palermo, la pineta di Ravenna". "In questo modo -concludono i senatori del Pd- si mette in cassaforte un patrimonio prezioso e irriproducibile".

"Buona notizia per le nostre città: con il via libera dato anche dalla Commissione Ambiente del Senato è stata definitivamente approvata la legge per gli spazi verdi urbani, una piccola legge di grande civiltà di cui sono stato relatore alla Camera". Così Ermete Realacci, responsabile green economy del Pd, commenta il via libera definitivo.

"Grazie a questo provvedimento -spiega Realacci- i nostri centri urbani avranno più verde e più bio-architettura. La norma, infatti, promuove il verde in città e contribuirà a creare nuovi posti di lavoro nei settori florovivaistico ed edile, nonché ad aumentare il valore del patrimonio immobiliare così riqualificato". "Attesa da tempo dai settori della bio-archiettura e della vivaistica, la legge sugli spazi verdi -sottolinea il responsabile green economy del Pd- è uno strumento al servizio del verde architettonico, che contribuisce a uno sviluppo urbano sostenibile, alla bellezza e alla qualità della vita delle nostre città".

"L'aumento del verde, infatti, darà un contributo importante alla riduzione delle emissioni, al miglioramento della qualità dell'aria e al naturale all'assorbimento delle acque piovane nei nostri insediamenti urbani" aggiunge Realacci concludendo che "di grande valore per la tutela dei beni ambientali cittadini anche il censimento degli alberi monumentali istituto dalla legge".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media