Cerca

Sostenibilita

Boom dell'auto condivisa, offerte quintuplicate rispetto al 2011

Secondo gli ultimi dati elaborati da BlaBlaCar.it

La direttrice che sta riscuotendo maggior successo è quella nord-sud, il maggior numero di offerte di passaggio risultano, infatti, da Milano, Roma e Torino verso le principali città del sud Italia quali Bari, Napoli, Reggio Calabria e Catania

21 Dicembre 2012

0
Boom dell'auto condivisa, offerte quintuplicate rispetto al 2011
La direttrice che sta riscuotendo maggior successo è quella nord-sud, il maggior numero di offerte di passaggio risultano, infatti, da Milano, Roma e Torino verso le principali città del sud Italia quali Bari, Napoli, Reggio Calabria e Catania

Milano, 21 dic. - (Adnkronos) - Il Natale 2012 sarà caratterizzato, per la prima volta, da un eccezionale ricorso alla condivisione di posti in auto. Secondo gli ultimi dati elaborati da BlaBlaCar.it risulta, infatti, più che quintuplicato, rispetto al 2011, il numero di offerte di passaggio inserite dagli utenti del sito leader italiano del settore.

La direttrice che sta riscuotendo maggior successo è quella nord-sud, il maggior numero di offerte di passaggio risultano, infatti, da Milano, Roma e Torino verso le principali città del sud Italia quali Bari, Napoli, Reggio Calabria e Catania. Il risparmio, sia per chi offre il passaggio sia per chi lo richiede, è consistente. Il conducente infatti riesce a risparmiare anche il 75% fra carburante e pedaggi autostradali, mentre per il passeggero il costo può anche dimezzarsi rispetto alle tariffe ferroviarie.

Quest'anno, sottolinea Olivier Bremer, country manager BlaBlaCar Italia, "tra le tratte più popolari ci sono Milano-Napoli, Milano-Bari, Roma-Bari, e così via per migliaia di tratte disponibili. Molti cittadini non sono più disposti a subire passivamente il caro benzina o i ritardi e disservizi dei mezzi di trasporto tradizionali e preferiscono organizzare i propri spostamenti dal basso, contribuendo così a creare la prima modalità di trasporto collaborativa".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media