Cerca

Sostenibilita

Kyoto Club chiude l'anno con 'Free'

Il convegno a gennaio

28 Dicembre 2012

0
Kyoto Club chiude l'anno con 'Free'
Il convegno a gennaio

Roma, 28 dic. - (Adnkronos) - Convegni e conferenze in Italia e all'estero, attività formative e informative, viaggi studio, attività sul territorio. Il Kyoto Club chiude il 2012 con una lunga lista di iniziative e progetti dedicati alla salvaguardia dell'ambiente e alla lotta ai cambiamenti climatici. Ultimo in ordine di tempo, la costituzione del coordinamento Free (Fonti rinnovabili ed efficienza ebnergetica) che raccoglie più di 20 associazioni del settore, ma anche associazioni ed enti, con lo scopo di promuovere lo sviluppo delle rinnovabili e dell'efficienza energetica nel quadro di un modello economico ambientale sostenibile, della decarbonizzazione dell'economia e del taglio delle emissioni climalteranti.

E già guarda al nuovo anno: tra le prime azioni del coordinamento, infatti, c'è il convegno nazionale di fine gennaio che farà il punto sulle criticità e le opportunità delle nuove normative sulle energie rinnovabili termiche e sull'efficienza energetica. Con un occhio attento al panorama politico, visto che elaborerà un 'position paper' rivolto ai candidati alle prossime elezioni politiche e amministrative in cui si presenteranno precise richieste legate allo sviluppo delle rinnovabili e dell'efficienza energetica.

Il 2012 è stato anche l'anno di un appuntamento importante, quello degli Stati generali della Green Economy che si sono svolti a Rimini, in occasione della fiera Ecomondo, e in cui il direttore scientifico del Kyoto Club e QualEnergia Gianni Silvestrini ha coordinato il gruppo dedicato a efficienza e risparmio energetici. Dall'appuntamento sono nate le 70 proposte 'green' contenute nel programma di sviluppo di una green economy, elaborate in risposta alla doppia crisi economica e ambientale.

Tra i progetti avviati e proseguiti dal Kyoto Club nel 2012, c'è "Scuole per Kyoto" che nel 2012 ha coinvolto 7 scuole della provincia di Roma e che continuerà nel 2013 puntando a coinvolgere almeno 50 scuole su tutto il territorio nazionale che realizzeranno programmi dedicati a risparmio energetico, rinnovabili e mobilità sostenibile, raccolta differenziata, acquisti sostenibili e progettazione di aree verdi. Cres - Climaresilenti, con il sostegno del ministero dell'Ambiente, ha coinvolto 30 province, 600 comuni e 300 scuole per un totale di 24mila studenti, in un percorso dedicato a cambiamenti climatici ed efficienza energetica in edilizia scolastica.

Poi c'è ZeroCo2, progetto finanziato dalla Commissione europea che promuove partenariati pubblico-privati per gli interventi inseriti nei "Sustainable Energy Action Plan" del Patto dei Sindaci: nel 2012 ha implementato le sue attività definendo il Piano d'Azione per le Energie Sostenibili di tre comuni-pilota della Lunigiana: Bagnone, Comano e Fivizzano. Obiettivo, creare una consapevolezza all'interno delle amministrazioni per gli impegni di riduzione delle emissioni al 2010 con il coinvolgimento dei cittadini. Le iniziative hanno coinvolto 13 comuni della Lunigiana, raggiungendo 40mila cittadini.

In partenariato con AzzeroCo2, Legambiente e Conoe (consorzio nazionale oli esausti), Kyoto Club ha iniziato le attività del progetto Ue Life+ "Recoil Recovered waste cooking oil for combined heat and power production", per la valorizzazione energetica degli oli esausti vegetali. L'inizio delle attività di raccolta degli oli è previsto per gennaio 2013.

"Spendere senza soldi" è invece il progetto avviato con il sostegno di fondazione Cariplo per informare gli enti locali sulle opportunità derivanti dai finanziamenti messi a disposizione agli amministratori, descrivere le buone pratiche avviate per realizzare interventi di riduzione dei consumi energetici delle pubbliche amministrazioni e liberare così nuove risorse.

Oltre alle attività di formazione per progettisti, architetti, ingegneri, geometri, consulenti energetici, energy manager, periti industriali, installatori e docenti (ad oggi sono state formate più di 2.600 persone tra professionisti e tecnici) sono stati avviati anche progetti di forestazione come quelli del Parco nazionale dell'Arcipelago di La Maddalena, del Parco regionale del Delta del Po e del Parco fluviale del Po torinese.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Consultazioni al Quirinale, Matteo Salvini attraversa i corridoi per arrivare da Sergio Mattarella

Silvio Berlusconi: "Non vi dico come Merkel e Macron commentavano Lega e M5s"
Giorgia Meloni al Colle: "Mattarella oggi può scegliere tra due possibilità"
Nicola Zingaretti: "Per un nuovo governo il Pd ha principi inderogabili"

media