Cerca

Sostenibilita

Il Nicaragua produce il 40% dell'energia che consuma con le rinnovabili

Secondo il ministro dell'energia e delle miniere l'obiettivo è 50% entro 2013, 70% nel 2017, 93% nel 2026

Negli ultimi anni il governo ha incoraggiato l'energia geotermica, idroelettrica ed eolica

5 Gennaio 2013

1
Il Nicaragua produce il 40% dell'energia che consuma con le rinnovabili
Negli ultimi anni il governo ha incoraggiato l'energia geotermica, idroelettrica ed eolica

Managua, 5 gen. (Adnkronos/Dpa) - Il Nicaragua produce il 40% dell'elettricità che consuma attraverso fonti rinnovabili. A rilevarlo è la stampa locale citando fonti del settore. Il Nicaragua, il secondo paese più povero dell'America dopo Haiti, dipende dal petrolio per soddisfare la maggior parte del consumo di energia elettrica, anche se negli ultimi anni il governo ha incoraggiato l'energia geotermica, idroelettrica ed eolica. Secondo il ministro dell'energia e delle miniere, Emilio Rapacciolli, l'obiettivo è quello di aumentare la capacità di generare 'energia pulita' al 70% nel 2017 e al 93% nel 2026.

César Zamora, presidente dell'impresa produttrice Aei Nicaragua Sa, ha detto al Nuevo Diario che il 2012 è stato simbolo di "un cambiamento significativo in campo energetico". L'imprenditore ha detto che 10 anni fa l '"energia pulita" rappresentava solo il 10% della produzione di elettricità del paese, e ritiene che continuando con questa tendenza sulle energie rinnovabili si potrebbe raggiungere persino il 50% entro la fine di quest'anno.

Per il 2013, il governo prevede la costruzione di una centrale idroelettrica nella provincia settentrionale di Jinotega e anche un nuovo parco eolico in Rivas, che fornirà 44 megawatt di elettricità supplementare.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giovdett

    05 Gennaio 2013 - 18:06

    Per il restante bisogno di energia, Nicaragua riceve ingenti forniture di petrolio dal bolivariano Chavez del venezuela a condizioni più che di favore. Adesso che Chavez sta morendo, il futuro di queste forniture resta molto incerto.

    Report

    Rispondi

media