Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vacanze in bici trend in crescita, i migliori itinerari per gli amanti delle due ruote

Dal Trentino Alto Adige alla Liguria

  • a
  • a
  • a

Roma, 28 giu. - (Adnkronos) - Uno zaino con lo stretto necessario e una bicicletta per una vacanza interamente dedicata alla natura. Così tra i trend in crescita ci sono certamente le vacanze sulle due ruote. Ma come scegliere il giusto itinerario? Il sito di viaggi TripAdvisor, propone 5 tra le migliori piste ciclabili in Italia suggerite dai viaggiatori della community. Dal Trentino Alto Adige alla Liguria questi percorsi hanno conquistato il cuore dei viaggiatori che hanno scelto di muoversi in bicicletta per esplorare il territorio. Si parte con San Remo e la pista ciclabile Area 24. Con i suoi oltre 20km questa ciclabile è percorsa ogni anno da numerosi pedoni e ciclisti. La pista si snoda sul tracciato costiero della vecchia ferrovia che congiungeva Ospedaletti a San Lorenzo al Mare e offre un panorama sul Ponente Ligure. La ciclabile della Pusteria, immersa nel verde dell'Alto Adige, collega San Candido all'Austria lungo un percorso prevalentemente in pianura e discesa che può essere affrontato anche da ciclisti poco allenati. Per semplificare ulteriormente le cose è possibile effettuare il ritorno in treno con trasporto bici al seguito. La terza pista ciclabile suggerita è quella della Drava che parte dalle sorgenti del fiume Drava a Dobbiaco e si estende fino a Marburgo in Slovenia lungo un percorso che supera i 350 km complessivi. Con la ciclabile della Pusteria, invece, si scende fino a San Candido per proseguire poi verso Brunico. L'ultima è la pista ciclabile Malles che attraversa il Trentino Alto Adige da Malles a Merano. Per chi invece intende percorrere l'Europa in bicicletta, lo strumento adatto da inserire nello zaino è Naviki il navigatore che oltre a mettere a disposizione percorsi ciclabili, calcola quanto si risparmia non usando la macchina e le mancate emissioni di Co2. Il Centro di ricerca per il Trasporto e la Logistica della Sapienza, con il coordinamento scientifico di Luca Persia, è partner di questo progetto co-finanziato dalla Commissione Europea, che favorisce la comunicazione e la pianificazione degli spostamenti in bicicletta. Naviki è disponibile in rete tramite una app, che si può scaricare gratuitamente. Il sistema fornisce informazioni sui servizi disponibili nei percorsi, consente di localizzare le postazioni di bike sharing e segnala la rete di piste ciclabili che collegano le principali città europee: tutto questo utilizzando la stessa piattaforma tecnologica da Roma a Berlino, da Vienna a Madrid. Il navigatore europeo consente anche di salvare le statistiche dei propri spostamenti in bicicletta come i chilometri percorsi, le emissioni di Co2 evitate utilizzando la bicicletta, oppure il risparmio ottenuto utilizzando la bicicletta anziché la macchina per i propri spostamenti.

Dai blog