Cerca

osè

Bella Thorne, la fatina della Disney passa ai film a luci rosse. La svolta hard

15 Agosto 2019

1
Bella Thorne, la fatina della Disney passa ai film a luci rosse. La svolta hard

Il caldo d' agosto sarà ancora più afoso per i fan di Bella Thorne, volto di punta della Disney seguita da milioni di bambini in tutto il mondo, che la seguono sui social. La ventunenne statunitense, attrice e cantante della casa cinematografica dalle orecchie del topo più famoso del mondo, ha annunciato a sorpresa di aver intrapreso la carriera da regista. Ciò che ha lasciato l' opinione pubblica a bocca aperta, è il genere in cui ha deciso di esordire da dietro la camera, il porno. Il film, che si intitola Her and Him, verrà pubblicato sul celebre sito per adulti PornHub, e «esplorerà la relazione tra maschio e femmina, e la lotta per il predominio», ha spiegato in una clip del dietro le quinte.

La Thorne ha voluto anticipare le critiche collettive, asserendo che «se pensate che il porno sia imbarazzante, mi dispiace che vi sentiate a disagio», mettendo in guardia i possibili hater pregandoli di «non fare così anche con le persone che, al contrario, lo apprezzano».

nuova esperienza La nuova esperienza, diametralmente opposta a quanto era abituata a fare e vedere su un set televisivo, si è rivelata «piuttosto interessante, perché abbiamo assistito a vere scene di sesso, cosa che non mi era mai capitata prima».
La notizia è stata presa con estremo stupore da gran parte del suo seguito online, scatenando immediatamente reazioni contrastanti.

C'è chi la difende, sostenendo che «un' attrice giovane non può essere legato per sempre allo stesso personaggio o format» e chi, al contrario, sostiene che «un volto entrato nelle case di così tanti bambini, e ancora in attività per la televisione per cui lavora, non può permettersi di esplorare generi cinematografici così spinti», attirando diverse critiche e insulti, comunque ingiustificati. C' è chi, infine, aveva già previsto tutto, facendo riferimento a un account Instagram definito «troppo hot». Il cinema pornografico gestisce un business che fa invidia alle più grandi major della terra, che muove miliardi di dollari internazionalmente, oltre a riconoscere la bravura dei professionisti che realizzano la pellicola tramite premi equiparabili agli oscar del cinema classico. Inoltre, è bene ricordare che la Thorne non comparirà in nessuna delle scene di nudo, dunque lo scandalo si smonta da sé.

La giovane attrice in rampa di lancio non è il primo volto della Disney a cambiare carriera così rapidamente e diametralmente.
Già in passato personaggi come Miley Cirus, diventata un' icona del pop criticata per video e atteggiamenti non consoni al suo personaggio Hannah Montana, Selena Gomez e Hilary Duff, hanno intrapreso la stessa avventura, seppur in campi differenti.
impopolari La Disney le ha svezzate, facendole arrivare al grande pubblico, poi, una volta, cresciute, hanno cominciato a camminare con le loro gambe prendendo decisioni definite impopolari che sinora, però, si sono rivelate vincenti.

Per vedere il primo lungometraggio a luci rosse diretto dalla Thorne servirà aspettare un altro mese, quando la prima verrà proiettata all' Oldenburg Film Festival in Germania dal' 11 al 15 settembre. Intanto, arrivano già i primi, prestigiosi, complimenti: Corey Price, vice presidente di PornHub, si è congratulato con la Thorne per la sua creatività e la sua immaginazione. Che è lontana anni luce da quella dei bambini, ma forse più vicina a una ragazza piccola ma grande che vuole fare il salto nel mondo degli adulti. In tutti i sensi.

di Filippo M. Capra

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • greppio

    16 Agosto 2019 - 11:40

    Ma in rampa di lancio cosa? non se la fila più nessuno....comunque speriamo che passi davanti alla cinepresa.....

    Report

    Rispondi

Sergio Mattarella alla Prima della Scala, un curioso video da dietro le quinte

Maria Giovanna Maglie, Stasera Italia
C'è un pinocchio e un grande Mes, scopriteli su Camera con Vista
Matteo Salvini allontana i giornalisti dallo stand della Lega: "Tanto scrivono quello che vogliono"

media