Cerca

favorito

Sanremo, Fabrizio Biasin: "Bene Morgan e Anastasio ma vincerà Alberto Urso"

18 Gennaio 2020

0
Sanremo, Fabrizio Biasin: "Bene Morgan e Anastasio ma vincerà Alberto Urso"

Abbiamo ascoltato le canzoni di Sanremo 2020. Sono circa 35467. Forse di più. Ecco a voi i voti dopo il primo ascolto che per evidenti motivi contano come Renato: Zero. 

Achille Lauro Me ne frego. (Riassunto: a lui piace molto lei ma lei se ne approfitta parecchio). È uguale a quella dell' anno scorso. Peccato. «St' amore è panna montata al veleno». Cambiare subito gelateria. Voto: 5.

Alberto Urso Il sole ad est. (Riassunto: lui vaga per il mondo ma avvisa la sua signora che ovunque andrà tornerà da lei). Una specie di ibrido, metà Il Volo e metà Bocelli. Il brano funziona, papabile vincitore. «Per te ho nel cuore il sole ad est». Fatti vedere in fretta da un cardiologo, figlio mio. Voto: 7.

Bugo e Morgan Sincero (Riassunto: nell' era dei social ci siamo tutti un po' rincoglioniti). Un po' Bluvertigo, un po' Tommaso Paradiso. Funziona assai, ma forse Sanremo non la capirà. «Volevo essere alcolizzato, spaccare i camerini». Oh, poi non dite che non l' aveva detto... Voto: 8

Anastasio Rosso di rabbia (Riassunto: Anastasio è incazzato col mondo e lo dice chiaramente). Pare l' Eminem de noantri. Ed è un complimento. Possibili infarti tra gli ultraottantenni presenti all' Ariston. «Panico panico, sto dando di matto, qualcuno mi fermi fate presto. Per favore, per pietà». Infermieriii! Voto: 8

Diodato Fai rumore (Riassunto: incomprensioni tra lui e lei ma alla fine faranno una seduta di zumba). Canzone sanremese ma allo stesso tempo di livello. Praticamente un ossimoro.
«Ho capito che per quanto io fugga, torno sempre da te». Sei entrato in una rotonda, pistola.
Voto: 7.5

Elodie Andromeda (Riassunto: lei litiga con lui e gli fa capire che se esagera lo manda affanculo). Bella voce. Per il resto sembra una canzone di Mahmood. Anzi, lo è. Totale: funziona.
«Non sai cosa dire, se litighiamo è la fine». In questi casi l' opzione «Hai ragione tu» è l' unica via d' uscita, fidatevi. Voto: 7

Enrico Nigiotti Baciami adesso (Riassunto: lui è parecchio ingrifato e le chiede di limonare seduta stante). Siamo fan del Nigiotti, ma ci piaceva di più quella sul nonno dell' anno passato.
«Baciami adesso, che poi fa buio presto». La scusa della collezione di farfalle è più credibile. Voto: 5.5

Elettra Lamborghini Musica (e il resto scompare) (Riassunto: lei si innamora di un cabron ma tira avanti lo stesso). Tutti pensavano: «Porterà una puttan***» e invece no. Intendiamoci, non è De Andrè, ma ha davvero un suo perché e trionferà nelle radio. «La vita è corta per l'aperitivo». Praticamente Montale. Voto: 7

Francesco Gabbani Viceversa (Riassunto: lui è innamorato come una bestia. E lei? Non mettiamo la mano sul fuoco...). Amore, amore, amore, amore. Era meglio lo scimmione. «Sei tu che mi fai stare bene quando io sto male». Un Oki bustine, insomma. Voto: 6

Giordana Angi Come mia madre (Riassunto: Giordana ci tiene a dire alla mamma che le vuole molto bene. E lo dice con belle parole. Tante parole. In continuazione. Cioè, anche meno...).
Tipo la Bertè, ma di Bertè ce n' è una sola. «Di stazioni ce ne sono tante, ma poi torniamo sempre ad una sola». Guasto sulla linea 2, un classico. Voto: 6.5

Michele Zarrillo Nell' estasi o nel fango (Riassunto: Zarrillo faun ragionamento molto profondo. Pure troppo. Confessiamo: non abbiamo capito). «Navigherò in mare aperto, in capo al mondo, fino a quando lo vorrai». Michele ricordati il Travelgum altrimenti sono cazzi. Voto: 5

Junior Cally No grazie (Riassunto: Junior Cally è molto arrabbiato. Ce l' ha con i politici che dicono balle e i cattivoni in generale). Le sonorità non sono niente male, la retorica è devastante. «Dovrei puntare il dito contro e fare il populista. Non fare niente tutto il giorno e proclamarmi artista». Sei sulla buona strada. Voto: 6-

Paolo Jannacci Voglio parlarti adesso (Riassunto: un padre vuole bene al figlio e glielo dice). Sanremo allo stato puro, piacerà. «Non sarò mai pronto a dirti sì, ma tuo padre sarà sempre qui». Un modo carino per dire al figlio che non gli compra il motorino. Voto: 6.5

Irene Grandi Finalmente io (Riassunto: lei ci tiene a far conoscere agli astanti le sue fragilità e i suoi punti di forza). Pezzo molto vascorossiano, infatti l' ha scritto Vasco Rossi. In una scala da zero ad Alba Chiara diciamo che siamo ben sotto la metà. «Se vuoi fare sesso, facciamolo adesso, qui». Sì ma stai calma. Voto: 6.5

Le Vibrazioni Dov'è (Riassunto: Sarcina in cerca di gioia). Un po' cantilenata ma si fa ascoltare volentieri. «Ho una clessidra ferma al posto del cuore». Fatti vedere da uno bravo. Voto: 6/7

Rancore Eden (Riassunto: storie di mele, raccontate bene). Troppo complicata per Sanremo, ma molto bella. «Quando c' era la festa e non serviva l' invito». Sì, ma poi ti facevano la prima consumazione a 20 euro. Non farti fregare Rancò... Voto: 7

Piero Pelù Gigante (Riassunto: Piero Pelù stima molto suo nipote). Eh, sembrano i Litfiba ma in versione lattemiele. «Tu sei il mio Gesù, la luce sul nulla, mio piccolo Buddah». Allora, o Buddah o Gesù, non mescoliamo che c' è già abbastanza confusione... Voto: 6.5

Pinguini Tattici Nucleari Ringo Starr (Riassunto: lui è un mezzo fallito ma non è che gliene freghi molto). Ci aspettavamo molto dai Pinguini, il 1° ascolto ci ha deluso un po'. Che amarezza. «In un mondo di John e di Paul io sono Ringo Starr». Se la Siae ci casca è fatta. Voto: 5.5

Levante Tikibombom (Riassunto: Levante sostiene le «anime indifese»). Tipica "levantata", ma esagera con la melassa. «Noi, siamo gli ultimi della fila». Non vorrete mica passare vero?
No perché mi scade il parcheggio. Voto: 5.5

Marco Masini Il confronto (Riassunto: Masini si guarda allo specchio e fa dell' autoanalisi). Un sequel di Vaffanculo ma i sequel sono spesso una delusione (tranne che per Rocky e Fantozzi, sia chiaro). «Hai un cuore diesel, che ci vai piano». Diesel? E qui Greta si incazza. Voto: 5.5

Rita Pavone Niente (Resilienza 74) (Riassunto: la Pavone fa intendere a lor signori che forse si piega ma di sicuro non si spezza). È la più anziana ma dà lezioni di freschezza ai ragazzini. Sembra Achille Lauro dell' anno scorso che a sua volta quest' anno sembra Rita Pavone. «Male fa, male fa (and i like it, I like it)». Rita, su, fai la brava che vai per i 75. Voto: 7

Riki Lo sappiamo entrambi (Riassunto: lui frigna perché c' ha grossi problemi con la sua lei). Se Rita Pavone lo incrocia dietro alle quinte non so come va a finire. Tanto, troppo melenso. «Ti addormenti guardando la tv». Mai il brasato a cena, mai. Voto: 5

Tosca Ho amato tutto (Riassunto: lei ci tiene a far capire a lui che la loro storia è bellissima. Ma lui si è già levato dai maroni). Gran belle parole... ma dupalle... «Se tu mi chiedi in questa vita cosa ho fatto, io ti rispondo ho amato». Qui c' è puzza di reddito di cittadinanza... Voto: 5.5

Raphael Gualazzi Carioca (Riassunto: Gualazzi passa una bella serata in un posto dove presumibilmente fanno musica latina. Forse alla fine tromba pure). Parte che pare una lagna, sale di tono, finisce che ti fa ballare. «Voglio una vita che non finisce più». Sì, voglio vedere a 314 anni se non ti rompi i maroni. Voto: 6.5.
 
di Fabrizio Biasin

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Vela Verde di Scampia, iniziato l'abbattimento: Napoli dice addio al simbolo di Gomorra

Michele Miglionico e le "madonne lucane": alta moda, un omaggio alle tradizioni della sua terra
Coronavirus, i medici dello Spallanzani: "Continuano a migliorare i due cinesi, italiani in ottime condizioni"
Hanau, le terribili immagini subito dopo la sparatoria: 11 morti in Germania

media