Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Striscia la Notizia, ecco chi è Francesca Manzini: il retroscena, come ha stregato Antonio Ricci

Maria Pezzi
  • a
  • a
  • a

Chissà se Antonio Ricci l'ha scelta dopo averla vista nella scena del film di Carlo Verdone Benedetta Follia, quando un telefono cellulare vibrava nelle sue parti intime (per finta) e lei simulava un orgasmo al ristorante urlando: «Facciamolo in 4G». Oppure se l'ha scoperta in tempi più recenti, nelle sue performance intense e istrioniche ad Amici Celebrities. L'importante è che la bravissima Francesca Manzini si sia fatta notare. Da lunedì 2 a sabato 7 marzo la comica romana debutta dietro al bancone del tg satirico di Antonio Ricci. L'attrice, approdata a Striscia nei panni di una esplosiva e irriverente Mara Venier in uno dei deepfake più divertenti di questa stagione, condurrà in coppia con Gerry Scotti. «Ancora non ci credo», commenta lei sui social. Se lo merita, invece. Romana, trenta anni, Francesca è un'attrice e conduttrice radiofonica di Rds. Nel 2018 recita nel film Benedetta follia di Carlo Verdone, la consacrazione. La sua gavetta è lunga, partecipa a tanti programmi tra cui Avanti un altro!, Vieni da me, Matrix Chiambretti, Grand Hotel Chiambretti, Mai dire Talk, dove si è fatta apprezzare con le imitazioni di Simona Ventura, Asia Argento, Mara Venier, Maria De Filippi e tanti altri personaggi dello spettacolo. La stessa Maria la convoca nella prima edizione di Amici Celebrities nelle categorie canto e ballo. «Sono autodidatta», dice. Ad Amici arriva dopo tre «no» di seguito a Tale e quale show di Carlo Conti, che si sarà mangiato le mani. Dice che la Rai l'ha ostacolata e deve dire grazie a Caterina Balivo se è tornata in onda sulla Prima Rete. Dallo scorso 2 febbraio è nel cast di Enjoy - Ridere fa bene, il nuovo show comico di Italia 1 che non sta avendo un grande successo tanto che è stato slittato in seconda serata. Trasformista e spudorata, come tanti talenti comici Francesca ha un lato malinconico. In un'intervista a Verissimo, aveva confessato a Silvia Toffanin i suoi dolori segreti: «I miei genitori non mi hanno insegnato niente», diceva, «mio padre e mia madre mi hanno insegnato il male e mi hanno acceso il sentimento dello stimolo. Lo stimolo è potentissimo. In casa», continuava, «non c'è stato un regime, un equilibrio, non ci sono stati insegnamenti e valori, c'era tanta violenza, soprattutto psicologica, molto silenzio, tanto silenzio. Il silenzio fa malissimo. Ho provato a parlarne con mia madre, a volte c'era, ma con mio padre mai. Io guardavo i filmati delle conduttrici e attrici per ore e ore proprio per fuggire da questa situazione». Pochi abbracci dalla madre, così come dal padre, aveva detto la comica. «Mio padre non ha mai voluto o saputo dimostrare il suo amore, non lo sa esprimere, una volta mi disse "ma cosa vuoi? Io non ne sono capace". Lui è stato registrato burocraticamente come padre, mi ha messo al mondo, mi considera un fallimento». La solitudine le è sempre stata accanto, dice che la sua famiglia è lei stessa: «Non ho avuto esempi, però ho capito, ho percepito i miei genitori, ma ero una vagabonda, mi lasciavo andare, ho frequentato posti veramente brutti, ho bevuto qualcosa di troppo", "Anche droga?", "Sì, c'era anche altro. Ne sono uscita da sola, sull'orlo del baratro ho avuto il momento del risveglio mi ha salvata l'istinto di sopravvivenza. Sono stata anoressica per tre mesi e mezzo e poi bulimica per sei anni». Francesca, in quell'occasione, ha cantato Gli uomini non cambiano e si era congedata così: «È stata la mia prima intervista e mi sa pure l'ultima». Durante Amici Celebrities, qualche mese fa, pubblicò sui social una foto in cui appariva tutta nuda in spiaggia con le forme orgogliosamente generose. Perché? «Uno schiaffo agli uomini che mi hanno offesa e denigrata». Pochi sanno che ha anche un piano B molto particolare. Si occupa di mediazioni finanziarie, collabora con uno studio legale internazionale. Chi l'avrebbe mai detto. Una tipa tosta, Francesca. di Alessandra Menzani

Dai blog