Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Piazzapulita, perché in Germania si muore meno di coronavirus? Ecco i numeri

  • a
  • a
  • a

Perché in Germania ci sono meno morti da Covid-19? In Italia sono 590 mila i casi totali e 38 mila le vittime su 60 milioni di abitanti; in Germania, invece, sono 481 mila i casi totali e 10 mila le vittime su 83 milioni di abitanti. A fornire una spiegazione è Linda Giannattasio, che ha illustrato dati e cifre a Piazza Pulita. Come ha spiegato la giornalista ed esperta di data journalism, non c'è una ragione unica, ma una serie di fattori. Innanzitutto l'età media dei pazienti contagiati dall'inizio dell'epidemia: "In Italia è 53 anni (si è abbassata quest'estate), mentre in Germania è molto più bassa, 32 anni". Poi c'è anche il fattore culturale, che consente una minore interazione tra anziani e ragazzi: "I giovani adulti, fino a 34 anni, che vivono ancora con i genitori in Italia sono quasi il 50%. In Germania invece sono il 17%", ha continuato la Giannattasio. E poi c'è il fattore tamponi: "Loro ne hanno fatti tantissimi fin dall'inizio, adesso sono a 20 milioni (243 mila su 1 milione di abitanti), che è simile al nostro dato, 14 milioni (242 mila su 1 milione di abitanti). Però noi a marzo tamponavamo solo i sintomatici".

 

 

 

La giornalista ha preso in considerazione anche il tracciamento, in particolare quello dell'app, più facile da quantificare. Secondo i dati, la nostra Immuni è stata scaricata dal 15% della popolazione, con 1500 persone che sono riuscite a segnalare la loro positività, mentre l'app tedesca è stata scaricata dal 25% della popolazione, ma con molte più persone che hanno segnalato la positività, 18 mila. "E poi c'è la medicina del territorio. In Germania ci sono molte più possibilità di fare test e cure direttamente a livello ambulatoriale, alleggerendo così il peso sugli ospedali", ha concluso la giornalista.

 

 

 

Dai blog