Cerca

Lazio

Musica: giovedi' per la prima volta a Roma Paweł Mykietyn

28 Maggio 2012

0

Roma, 28 mag. (Adnkronos) - Giovedi' sara' per la prima volta a Roma Paweł Mykietyn, clarinettista e compositore polacco, a ventiquattro anni era gia' noto in patria e all'estero. Promotore infaticabile della musica contemporanea europea come interprete e divulgatore, ha un profondo rapporto con la cultura del suo paese. Ed ora la sua esperienza musicale sara' presentata al pubblico della Filarmonica Romana con un concerto che si terra' alle 21.15 in Sala Casella (via Flaminia 118) a ingresso libero, realizzato in collaborazione con l'Istituto Polacco.

"Comporre e' un lavoro con vibrazioni emotive a frequenza pericolosamente alta. Non ci sono gli stati d'animo di mezzo: o sei in euforia o in depressione", dice Mykietyn, classe 1971, personaggio-simbolo acclamato "nuova stella della musica polacca" (Andrzej Chłopecki), "il piu' talentuoso e il miglior compositore della sua generazione" (Jan Topolski) e un modello esemplare di artista postmoderno.

Fin dal debutto al festival Autunno di Varsavia, nel 1993, e' una presenza costante sulle scene polacche ed internazionali, con composizioni autonome e con colonne sonore per spettacoli teatrali e film che hanno segnato gli ultimi vent'anni della cultura polacca. Mykietyn e' compositore contemporaneo nel piu' profondo significato del termine. La sua musica riflette la frenesia nevrotica e l'emotivita' dei nostri tempi. Irruente, a volte aggressiva, ha sempre una struttura chiara. Con virtuosismo e ironia il compositore gioca con le varie convenzioni stilistiche del passato, con le forme tradizionali, allude al sistema tonale. Per arrivare, poi, in una continua ricerca, a microtonalita', accordature alternative, scordature. (segue)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media