Cerca

Spettacolo

Torna Elisa con 'L'anima vola': "Un disco materno ma anche rabbioso"

Roma - (Adnkronos) - Esce martedì il nuovo album di inediti dell'artista con diverse collaborazioni stellari, a 4 anni dall’ultimo lavoro 'Heart' (VIDEO). Tra i brani 'A modo tuo', scritto interamente da Ligabue, 'E scopro cos’è la felicità' di Tiziano Ferro, passando per Giuliano Sangiorgi e Ennio Morricone

14 Ottobre 2013

0
Torna Elisa con 'L'anima vola': "Un disco materno ma anche rabbioso"
Roma - (Adnkronos) - Esce martedì il nuovo album di inediti dell'artista con diverse collaborazioni stellari, a 4 anni dall’ultimo lavoro 'Heart' (VIDEO). Tra i brani 'A modo tuo', scritto interamente da Ligabue, 'E scopro cos’è la felicità' di Tiziano Ferro, passando per Giuliano Sangiorgi e Ennio Morricone

Roma, 14 ott. (Adnkronos) - "In questo album c’è molto del mio stato d’animo, non penso sia un album solo 'materno' penso sia anche molto combattivo e che porti con sé un forte senso di libertà e anche a volte di rischio". Così Elisa parla di 'L’anima vola' (#lanimavola), il suo nuovo disco di inediti che esce martedì (pubblicato da Sugar e disponibile nei negozi tradizionali, in digital download e su tutte le piattaforme streaming).

Si tratta del primo album composto da brani interamente scritti in italiano, con cui Elisa torna a dar voce, con una nuova veste, al suo poliedrico universo artistico (VIDEO).

"Mi è venuta fuori anche una specie di rabbia, la rabbia dell’essere oggi 'in bilico', rispetto alla crisi che c’è adesso e a quello che devono affrontare i giovani d’oggi", aggiunge Elisa a proposito del disco che arriva a 4 anni dall’ultimo disco di inediti “Heart” (2009), di cui ancora una volta è autrice di musica e testi, ad eccezione di 'A modo tuo', brano scritto interamente da Ligabue, come fu per il grande successo de 'Gli ostacoli del cuore' (2006).

"Luciano - racconta Elisa - l'ha dedicato a sua figlia Linda e l'ha voluto sentir cantare da una mamma. Descrive bene il difficile ruolo del genitore che cresce i propri figli: vorrebbe proteggerli tutta la vita e tenerli lontani dal dolore e dai problemi, ma che in fondo sa bene che dovrà lasciarli andare un giorno".

“L’anima vola”, inoltre, contiene il brano 'E scopro cos’è la felicità', con la firma ed un incontro vocale con Tiziano Ferro. "Tiziano - spiega la cantante - vedendo in un documentario su di me in tour delle immagini con mia figlia e con Andrea, è rimasto profondamente colpito dal mio cambiamento di vita e gli è venuto spontaneo dedicare questa canzone al rapporto tra me e mia figlia Emma Cecile. Racconta di come Emma sia arrivata, abbia sconvolto tutti i piani e abbia riempito la mia vita. È una dedica indelebile, e per me un bel sogno che si realizza, quello di una collaborazione con lui".

Un'altra collaborazione importante riguarda il brano 'Ecco che', scritto da Giuliano Sangiorgi su musica di Elisa e scelto da Giovanni Veronesi per il suo nuovo film “L’ultima ruota del carro” (in uscita a novembre e film d'apertura del festival di Roma) per cui Elisa ha composto l’intera colonna sonora.

"Giuliano - racconta Elisa - ha riletto il personaggio principale del film, Ernesto, che con il suo camion di traslochi, rappresenta la classe operaia, che segue il sogno di diventare qualcuno. Alla fine scoprirà, grazie anche alla moglie Angelina, che la vera ricchezza della vita è quella di avere qualcuno da amare, una famiglia, e qualcuno che ti ama, comunque e sempre, senza riserve".

Ad impreziosire il progetto discografico, inoltre, il brano 'Ancora Qui', il cui testo è stato scritto da Elisa sulla musica del Maestro Ennio Morricone (incluso nella colonna sonora dell’ultimo film di Quentin Tarantino “Django Unchained”). "Morricone - dice Elisa - mi è piaciuto tantissimo umanamente, è simpaticissimo, è un genio. È molto interessante, bellissimo, vedere una persona come Morricone avere a 84 anni un’energia senza tempo, e che si muove come se avesse 18 anni".

C'è poi un brano dedicato ai giovani, 'Pagina bianca', a cui Elisa è particolarmente legata, che parla del momento in cui gli adolescenti vogliono irrompere nel mondo adulto e non sanno cosa succederà: "Penso ai giovani d’oggi - dice la cantante - ai sentimenti che provano e che anch’io ho provato alla loro età, quando ero piena di speranze, ma avevo anche paura del futuro, di quello a cui andavo incontro. Io sono una di quelle tipiche persone che ha avuto un passato e un’infanzia un po’ difficili, in provincia. Scrivere un brano che si intitola 'Pagina Bianca' è stato bellissimo ma anche liberatorio, un’esperienza forte".

La produzione artistica de 'L’anima vola' è stata curata da Elisa stessa, con la collaborazione di Davide Rossi, Andrea Rigonat e Christian Rigano. L'album rinnova il sodalizio di Elisa con la Sugar di caterina Caselli: "Con Caterina Caselli ho un rapporto straordinario - confessa Elisa - di grandissimo affetto e rispetto reciproco, oggi più di prima 'da donna a donna', anche se lei con me è molto anche 'mamma'. Ha visto quasi tutte le mie fasi artistiche e, a parte la grande esperienza e tutti i consigli anche preziosi che sa dare, Caterina è 'arte'"

Infine, il 7 marzo prossimo partirà 'L'anima vola Tour' e toccherà le principali città italiane (prodotto e organizzato da F&P Group). L’artista tornerà ad esibirsi dal vivo nei palasport di tutta Italia, tra cui l'8 marzo a Padova (Pala Fabris), il 10 a Torino (Pala Olimpico), l'11 a Genova (105 Stadium), il 13 a Firenze (Nelson Mandela Forum) e il 15 marzo a Roma (Palalottomatica).

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media