Cerca

Devastato

Gian Piero Ventura torna a parlare del match contro la Svezia: "Discorso chiuso, ma non vado più all'Ikea"

3 Settembre 2018

0
Gian Piero Ventura torna a parlare del match contro la Svezia: "Discorso chiuso, ma non vado più all'Ikea"

Gli italiani non dimenticano e lo sa bene Gian Piero Ventura. L'ex ct della nazionale, dopo la mancata qualificazione dei Mondiali, sente ancora la delusione di quella famosa sera di novembre nella partita contro la Svezia. A Radio Anch'io Sport, confessa che oramai quella storia è per lui un capitolo chiuso e fieramente confida " se cambio marciapiede quando incontro uno svedese? Non cambio marciapiede mai, sono una persona con la coscienza a posto e professionale - e ironicamente aggiunge - ma non vado più all'Ikea".

Chiuso il capitolo Nazionale, a Ventura piacerebbe tornare a solcare i campi da calcio sempre come allenatore. L'ex ct azzurro ha confidato di aver già avuto un'offerta da parte di un club di serie A ma a causa di "programmi diversi" non è stata trovata l'intesa. Momentaneamente, quindi, Ventura rimane ancora un allenatore disoccupato ed è aperto a tutte le possibili proposte che arrivano anche da campionati minori a condizione di una "condivisione di programmi". 

Per quanto riguarda la partita che dovranno affrontare i nostri Azzurri venerdì 7 settembre, Ventura spende buone parole per i giocatori "continuo a sostenere che c’è un’infornata incredibile di potenziali grandi talenti, e quando inizieranno a esprimersi sarà un bene per il futuro dell’Italia". Il problema, sostiene, è che alla base dell'incapacità di gioco dei calciatori nostrani ci sia "una carenza di gioco e di disputare poche coppe internazionali".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media