Cerca

sport

Roma occasione persa, Spal si impone 2-1

Calcio

Per Ranieri dopo il successo con l'Empoli arriva la prima sconfitta

16 Marzo 2019

0
Roma occasione persa, Spal si impone 2-1
Per Ranieri dopo il successo con l'Empoli arriva la prima sconfitta

Ferrara, 16 mar. (AdnKronos) - Una Spal determinata supera una Roma con poche idee per 2-1 a Ferrara, grazie ai gol di Fares e Petagna su calcio di rigore. A nulla è servito il gol su penalty di Perotti. La Roma cercava punti pesanti per proseguire l’inseguimento al 4° posto, visto il derby di Milano di domani, ma trova la sua bestia nera quest'anno e perde anche in trasferta dopo il ko dell'Olimpico, seconda volta nella sua storia. Per Ranieri dopo il successo con l'Empoli arriva la prima sconfitta. La squadra di Semplici si porta così a 26 punti, mentre la Roma resta ferma a 47.

Per l’occasione Ranieri ritrova Fazio e Dzeko, dopo il turno di stop, e restituiva loro una maglia da titolari. In difesa senza gli esterni Florenzi, squalificato, e Kolarov, infortunato, trova spazio dal 1’ Karsdorp, che vince il ballottaggio con Santon, mentre a sinistra viene dirottato Jesus. Zaniolo, non al meglio per un problema al polpaccio, va inizialmente in panchina per cui a destra a centrocampo viene confermato Kluivert. Sul fronte opposto Semplici perde l’appiedato Valoti ma si consola con i rientri di Lazzari e Cionek.

Ad inizio gara lancio in verticale per El Shaarawy, ma la palla è troppo lunga e termina direttamente tra le braccia di Viviano. Al 12' primo pericolo portato dalla Spal: cross dalla destra di Lazzari, prova il sinistro al volo in mezza girata Fares ma liscia il pallone. Poco dopo occasione per Kurtic che serve Murgia che va in anticipo di nuca e spedisce il pallone un metro al lato alla sinistra di Olsen. I padroni di casa sembrano più attenti e pericolosi e al 22' passano in vantaggio: cross dalla trequarti destra di Cionek per Fares che stacca più in alto di Karsdorp e con un bel colpo di testa infila il pallone sotto la traversa alla sinistra di Olsen.

Poco dopo la squadra di Semplici è ancora pericolosa, Kurtic prova il destro a giro da 25 metri ma la palla termina di poco al lato. La Roma risponde al 26': cross dalla trequarti destra di Karsdorp per Schick che da ottima posizione spedisce di testa il pallone oltre la traversa. Poco dopo su una corta respinta della difesa estense prova il destro Cristante ma il tiro a botta sicura viene respinto in scivolata da Missiroli. La Roma spinge, Dzeko va via in area sulla sinistra a Cionek e calcia di sinistro sul primo palo ma Viviano si oppone con i piedi. Al 38' ancora pericolosa la squadra di Ranieri con El Shaarawy che recupera un pallone al limite e calcia ma la palla termina a lato. Nel finale di tempo risponde la Spal con Lazzari che scende fino al limite e prova il destro in diagonale, palla che termina 2-3 metri a lato alla destra di Olsen.

Ranieri ad inizio ripresa cambia entrambi gli esterni ed inserisce Zaniolo e Perotti per Kluivert ed El Shaarawy. Roma molto più aggressiva. Al 53' arriva il pareggio. Zaniolo lancia in area Dzeko, trattenuto per la maglia da Cionek, è calcio di rigore. Sul dischetto va Perotti che spiazza Viviano per l'1-1. La gioia del pari dura poco: al 59' rigore per la Spal. Lancio in area per Petagna che cade contrastato da Jesus. Rigore dubbio che Rocchi conferma dopo consulto con il Var. Petagna non sbaglia e sigla il 2-1. La Roma accusa il colpo e rischia ancora al 62' con Petagna che di testa sfiora l'incrocio alla destra di Olsen.

Al 73' la reazione giallorossa è nei piedi di Dzeko. Lancio in area per l'attaccante che controlla di petto mette a sedere due difensori e calcia di destro in diagonale: Viviano ci mette la mano destra e compie una prodezza deviando il pallone. Al 79' ancora Spal pericolosa. Sugli sviluppi dell'angolo la palla arriva a Missiroli che centra sul secondo palo per Cionek che di testa colpisce la parte alta della trasversa. In pieno recupero il vano assalto finale della Roma che prima con Cristante che ci prova dal limite ma il pallone termina alto, e poi con Dzeko che di testa non riesce a correggere il pallone da pochi passi, non riesce ad agguantare neanche il pari.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media