Cerca

Il commento

Cristiano Ronaldo, l'illusione del portoghese non abbatte la Juventus ma tutto il calcio italiano

18 Aprile 2019

0
Cristiano Ronaldo

Il fallimento della Juve è la sconfitta di tutti noi che amiamo il calcio italiano, indipendentemente dal tifo e dalle simpatie. Anzi, una triste presa di coscienza, una disillusione. Ci eravamo sbagliati e ora non ci resta che riaprire gli occhi e accettare la realtà: il nostro football è ancora indietro - e di molto - dalle potenze europee, per mentalità, tattica e qualità.

Sembra ieri, che tutti dicevamo che se uno come Ronaldo accetta di venire in serie A significa che siamo credibili, che con lui tutto il nostro movimento è destinato a crescere e bla bla bla. Balle. Ci ritroviamo con la Juve - la squadra che in Italia domina e che a breve vincerà in scioltezza l' ottavo scudetto di fila con 17 punti sulla seconda - sbattuta fuori dalla Champions ai quarti dopo essere stata dominata nel gioco, nella tattica e nell' intensità. E dopo aver perso quattro gare (due in casa) contro United (1-2), Young Boys (2-1), Atletico Madrid (2-0) e Ajax (1-2). Non è un dettaglio, anche perché il tracollo è arrivato malgrado Ronaldo che il proprio dovere l' ha fatto. Lui è stato all' altezza della manifestazione, i bianconeri no.

E allora non c' è da stupirsi se le altre italiane hanno salutato l' Europa in anticipo e se il Napoli oggi farà altrettanto: siamo scarsi, siamo indietro rispetto al football degli altri e continueremo ad esserlo se non la smettiamo di pensare che basta comprare un fuoriclasse per vincere tutto. No, l' insegnamento che ci dà la Juve è proprio il contrario: il fenomeno può darti qualcosa in più, ma non tutto. La strada da seguire è quella dell' Ajax: giovani, gioco organizzato, palleggio, pressing alto, intensità e verticalizzazioni. Cose che non si possono improvvisare, ma vanno programmate. In Italia l' unico club che sta seguendo questa idea è l' Atalanta: non a caso è la variabile incontrollabile della serie A e fa paura a tutti.

di Alessandro Dell'Orto

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media