Cerca

Mercato

Sebastiano Esposito, l'Inter lo blinda: non sarà un altro Zaniolo

12 Agosto 2019

0
Sebastiano Esposito, l'Inter lo blinda: non sarà un altro Zaniolo

Sono bastate poche partite estive ad Antonio Conte per capire che Sebastiano Esposito (17 anni) è un tipo di calciatore diverso dagli altri. Il prodotto del vivaio nerazzurro, che l' anno scorso ha segnato 31 reti in 38 apparizioni in tutte le competizioni, è un gioiellino che deve continuare a luccicare ad Appiano Gentile, vicino ai grandi della prima squadra, e spiccando come trascinatore con la Primavera.
Non per niente Conte vuole averlo con sé nelle vesti di quarto attaccante, sulla falsa riga di quanto fece Mancini con l' allora sconosciuto Balotelli che faceva la spola tra San Siro e i campi minori delle giovanili. E ad accorgersi del potenziale del ragazzo campano sono state anche Psg e Roma, che hanno cercato di tendere la trappola ai nerazzurri tra offerte cash utili in ottica di bilancio e plusvalenze, e oggetto di scambio per obiettivi conclamati.
I francesi sono stati prontamente allontanati a inizio mercato dal ds Ausilio, che ha rinunciato ad un' importante plusvalenza rinnovandogli il contratto sino al 2022, mentre i giallorossi speravano di inserirlo nell' affare Dzeko (33) e realizzare un' operazione che possiamo rinominare «Zaniolo-bis» (vendere un giocatore esperto per soldi e un giovane di grande prospettiva).
Nulla da fare, l' Inter sa di avere oro tra le mani - ancor più di quanto non lo fosse il trequartista ora alla Roma - e non ha intenzione di arricchire dirette concorrenti.
Per il bosniaco la situazione verrà risolta con offerte che comprendano eventuali altre contropartite (Politano, 25, piace a Petrachi) e un tesoretto arricchito da alcune cessioni. Quella di Perisic (31) al Bayern Monaco porta in dote 5 milioni di prestito oneroso e un risparmio di 8 lordi sull' ingaggio, mentre quella programmata di Joao Mario (26) ne porterebbe altri minimo 6.
Il portoghese è seguito dal Monaco, che prende tempo, e da Celta Vigo, Bayer Leverkusen e Lipsia, che si sono resi disponibili ad accoglierlo a titolo temporaneo coprendo il pagamento dell' ingaggio. Per rimpiazzare Nainggolan (31), piace Vidal (32), che può arrivare a fine agosto in prestito secco, mentre sull' out di sinistra si cerca un titolare: Dalbert (25) non convince. Per Icardi (25) è sfida a 3 tra Roma, Juve e Napoli, che hanno fatto pervenire un' offerta a Wanda.
Intanto primi gol per Lukaku (26), autore di un poker nell' 8-0 alla Virtus Bergamo.

di Filippo M.Capra

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Simone Gautier, l'escursionista francese morto nel Cilento. Le operazioni di recupero della salma

Matteo Salvini bombarda Pd e M5s: "Il primo CdM devono farlo a Bibbiano"
Matteo Salvini: "Conte è ancora il mio premier". Dietrofront in arrivo?
Open Arms, Salvini contro la Trenta: "Cosa farei se fossi il ministro della Difesa"

media