Cerca

Da record

Gigi Buffon e i cinque immortali: ecco quali sono i 5 giocatori in campo ormai da 21 anni

8 Settembre 2019

0
Gigi Buffon

Il 17 giugno del '98, a Montpellier, l' Italia sconfisse all' esordio dei Mondiali per 3-0 il Camerun di un ragazzino di 17 anni, il più giovane calciatore di Francia '98. Si chiamava Samuel Eto' o e di lì a un decennio sarebbe diventato uno degli attaccanti più forti e completi della sua generazione. Il camerunense smette a 38 anni dopo aver vinto tutto (e segnato ovunque, anche in Inghilterra, Russia, Turchia e Qatar), con in tasca un record difficilmente ripetibile: è stato l' unico calciatore ad aver vinto, peraltro in due stagioni consecutive, il Triplete, con il Barça nel 2009 e con l' Inter di Mourinho nel 2010. A Milano, dopo quello che lui stesso definisce "il miglior affare di sempre" (con Ibrahimovic a Barcellona), si distinse - oltre che per i gol pesanti, come quello al Chelsea a Londra - per la predisposizione al sacrificio, che lo indusse a fare l' ala, e per il carisma magnetico. Per misurare l' influenza di Eto' o nel calcio e dare un peso specifico alla sua longevità, si pensi che era fino a ieri nell' élite degli eterni, uno dei sette calciatori ancora in attività ad aver preso parte al Mondiale francese.

Quella rassegna iridata sarebbe diventata la prima di Gigi Buffon (pur senza mai giocare), oggi detentore del record di partecipazioni (5 volte, al pari dei messicani Carbajal e Marquez e del tedesco Matthaus). Il portiere 41enne, oggi rientrato alla Juve dopo un anno al Psg, è il più noto nel gruppo degli highlander che 21 anni fa andarono in Francia.

Ma non è l' unico portiere della lista. Óscar Pérez Rojas, 57 presenze con il Messico tra il '97 e il 2010, nel '98 era una riserva ma negli anni successivi è stato un punto fermo nonché icona per El Tricolor. Oggi, a 46 anni suonati, è ancora in attività in Messico (l' ultima stagione al Pachuca), è soprannominato El Conejo (il coniglio) per via della statura (172 centimetri) e in carriera ha segnato tre gol.

Tra i sei veterani c' è l' attaccante sudcoreano Lee Dong-gook (40 anni), che dal 2009 milita nello Jeonbuk Hyundai, squadra di massima divisione in Corea del Sud. Ha assaggiato l' Europa nella sua lunga carriera: qualche apparizione con il Werder e 14 presenze (e 2 gol) con il Middlesbrough. Il Daily Mail, che l' ha inserito nella classifica dei 30 peggiori attaccanti della storia della Premier, nel 2009 scriveva di lui: «I sudcoreani in Inghilterra si dividono in due categorie: quelli molto forti e quelli molto Dong-Gook Lee». In Francia giocò 13' nella sconfitta per 5-0 contro l' Olanda.

Giocò invece tutte e tre le partite il saudita Hussein Abdulghani, oggi 42enne difensore del Vereja (Bulgaria), affrontando la Francia poi campione e perdendo per 4-0. Ancora in attività anche due giapponesi (tra i più longevi, considerando che il 52enne Miura gioca tuttora in patria): Teruyoshi Ito, 45enne centrocampista dell' azul claro Numazu (3ª serie nipponica) e Shinji Ono, 39enne centrocampista del Ryky (2ª divisione) ex Feyenoord (con cui vinse la Coppa Uefa nel 2002) e Bochum.

di Alberto Neglia

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Scontri tra black bloc, gilet gialli e polizia alla marcia per il clima a Parigi, fiamme sugli Champs-Elysées

Matteo Salvini, chiesta archiviazione per la Gregoretti: "Vediamo se il tribunale dei ministri ribalta tutto"
Clima, Greta Thunberg all'Onu: "Noi giovani uniti e inarrestabili" 
Giuseppe Conte

media