Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Donnarumma, il Milan preme per il rinnovo, ma Raiola frena

default_image

Stefano Boffa
  • a
  • a
  • a

Ancora Milan e ancora Gigio Donnarumma. Da tre anni a questa parte, le beghe contrattuali tra i rossoneri e il loro portiere stanno diventando un vero e proprio tormentone di mercato. Come riportato da Sportmediaset, la società avrebbe proposto al portiere stabiese un rinnovo dell'attuale contratto, in scadenza nel 2021, fino al 2024, però con l'ingaggio spalmato da 6 a 4 milioni a stagione.  L'agente del portiere della Nazionale, Mino Raiola, però, come tre anni fa, ha stoppato tutto e ha rimandato la decisione definitiva a fine stagione, visti l'instabile situazione in casa Milan e il brutto avvio di campionato di cui si è reso protagonista il Diavolo, i quali potrebbero non giovare al futuro del suo assistito. Raiola si starebbe già guardando intorno, in modo da riuscire a piazzare il portierino classe 99 in qualche top club lontano da Milano (quest'estate c'era stato l'interesse del Psg, che poi ha virato su Keylor Navas), ma il Milan, nelle persone di Zvonimir Boban e Paolo Maldini, ritiene Donnarumma "il presente e il futuro della società", quindi la cessione del portiere non rientra nei piani della dirigenza meneghina. Leggi anche: Donnarumma si ferma nel pre-partita. Col Genoa gioca Reina, succede di tutto Quest'estate si prospetta una nuova telenovela di mercato tra Raiola e il Milan per il futuro di Donnarumma: l'ultima volta, i rossoneri, con Fassone e Mirabelli, dovettero arrivare ad offrire a Gigio gli attuali 6 milioni a stagione più un contratto da 1 milione al fratello Antonio per la sua permanenza. Questa volta le condizioni saranno diverse e potrebbero essere irrealizzabili. 

Dai blog