Cerca

sport

Manita Italia al Liechtenstein

Qualificazioni Euro 2020

Per i ragazzi di Mancini si tratta del nono successo di fila che eguaglia il record dell'Italia di Pozzo di 80 anni fa

15 Ottobre 2019

0
Manita Italia al Liechtenstein
Per i ragazzi di Mancini si tratta del nono successo di fila che eguaglia il record dell'Italia di Pozzo di 80 anni fa

Vaduz, 15 ott. - (Adnkronos) - Facile successo per 5-0 dell'Italia sul modesto Liechtenstein in un match del gruppo J di qualificazione a Euro 2020, obiettivo già centrato dagli azzurri grazie alla vittoria per 2-0 sulla Grecia di tre giorni fa a Roma. Per i ragazzi di Mancini si tratta del nono successo di fila che eguaglia il record dell'Italia di Pozzo di 80 anni fa. Nella classifica del girone gli azzurri, già certi del primo posto, guidano con 24 punti, 9 in più della Finlandia. A decidere la sfida del Rheinpark Stadion le reti di Bernardeschi dopo appena due minuti, Belotti al 70', Romagnoli al 77', El Shaarawy all'82' e ancora Belotti al 92'.

Il ct azzurro stravolge la squadra rispetto a quella vittoriosa all'Olimpico tre giorni fa, con il solo Verratti confermato nell'11 iniziale e dopo pochi secondi corre un brivido con Sirigu che respinge una conclusione pericolosa di Salanovic, poi Mancini in scivolata a mura il diagonale di Goppel. Scampato il pericolo al 2' l'Italia passa in vantaggio: splendida l'azione condotta da Belotti, rifinita da Biraghi che crossa dalla sinistra per Bernardeschi che trasforma un rigore in movimento firmando l'1-0.

Al 5' si fa vedere ancora Salanovic, rapidissimo a fiondarsi su una seconda palla e calciare sul primo palo con Sirigu sicuro nella presa a terra. Al quarto d'ora ancora Bernardeschi protagonista con un tiro al volo sugli sviluppi di un angolo: Buchel riesce a sventare la minaccia. Con il passare dei minuti complice una pioggia battente che non dà tregua i ritmi si abbassano con gli azzurri comunque in controllo del match.

Nel finale della prima frazione i padroni di casa creano due occasioni. Al 42' Salanovic prova il destro da fuori area, Sirigu vola sulla destra e mette in angolo con la punta delle dita. In pieno recupero disimpegno difettoso tra Di Lorenzo e Sirigu e Yildiz che per poco non ne approfitta. In avvio di ripresa opportunità per Belotti al 7': Di Lorenzo lancia il centravanti del Torino che conclude da posizione defilata sull'esterno della rete. Intorno al quarto d'ora doppia chance per gli ospiti: prima su un colpo di testa di Cristante salva Yildiz sulla linea, poi Buchel mette in angolo un tiro da fuori area di Biraghi.

Al 20' discesa di Salanovic, decisamente il migliore dei suoi, che arriva al limite dell'area e tira: Sirigu è pronto e devia in angolo. Al 25' arriva il raddoppio del 'Gallo': angolo di Grifo e colpo vincente di testa di Belotti che schiaccia in rete. Al 28' scocca l'ora del 19enne Tonali che entra al posto di Bernardeschi diventando il ventesimo debuttante dell'era Mancini.

Al 32' arriva il tris, cross di El Shaarawy per Romagnoli che va a segno con un potente colpo di testa. Cinque minuti dopo l'Italia cala il poker grazie al 'Faraone': filtrante di Di Lorenzo a favorire Cristante, perfetto il pallone per El Shaarawy che non sbaglia. In pieno recupero arriva la cinquina ancora con un colpo di testa di Belotti su assist di Di Lorenzo che manda i titoli di coda sul match.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Luca Zaia: "Basta insulti ai veneti, il mio compito è difenderli. Ora quereliamo"

Vincenzo De Luca: "Dialogo con il M5s? Non parlo più di politica politicante, solo fatti concreti"
Alessandro Morelli: "I 5s aprivano scatolette di tonno, gli altri sono figli delle sardine: un governo ittico"
Open Arms, il video propaganda dopo l'indagine contro Matteo Salvini

media