Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sinisa Mihajlovic, il retroscena di Pioli: "Avrei voluto abbracciarlo, mi ha detto: meglio se non lo fai"

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

Il Bologna ha perso contro il Milan, ma tutti gli occhi del Dall'Ara erano per Sinisa Mihajlovic, il tecnico rossoblu tornato in panchina davanti al proprio pubblico dopo i mesi di battaglia contro la leucemia. Il collega rossonero Stefano Pioli, prima del match, si è avvicinato commosso al serbo (che quando ha allenato il Milan ha lanciato Gigio Donnarumma) e a partita finita ha rivelato un dettaglio per certi versi straziante: "Ero molto felice di poterlo salutare. Avrei voluto abbracciarlo, poi lui mi ha detto: Meglio che non lo fai. È stato bello ritrovarlo sul campo e speriamo che tutto sia indirizzato sulla strada giusta per lui". Il riferimento è alla immuno-depressione di Sinisa, ancora alle prese con i postumi della chemioterapia che ne mette a rischio la salute in determinate condizioni.   Leggi anche: "Ho pianto tutte le lacrime". Il ritorno, straziante, di Mihajlovic dopo la leucemia

Dai blog