Cerca

Frizioni

Ferrari, l'irritazione per Charles Leclerc: lancio in paracadute senza autorizzazione

15 Gennaio 2020

1
Ferrari, l'irritazione per Charles Leclerc: stavolta la fa grossa

All'inizio del 2020, il pilota monegasco della Ferrari, Charles Leclerc, si trovava a Yes Marina per cimentarsi nel lancio dal paracadute. Nulla di strano, fuorché l'omessa comunicazione alla sua scuderia. Leclerc, che ha da poco rinnovato il suo contratto fino al 2024, avrebbe dovuto chiedere l'autorizzazione alla Ferrari, dato che il paracadutismo è un'attività a serio rischio infortuni. Lo ha ammesso lo stesso pilota durante gli Autosport International di Birmingham.

"Normalmente se ho in mente qualcosa di un po' fuori dal comune, chiedo sempre alla Ferrari, ma nel caso del lancio con il paracadute ho fatto un'eccezione. Ho detto a me stesso che, anche se ci fosse stato un problema, non credo che avrei avuto l’opportunità di essere sgridato. Quando l'hanno scoperto si sono un po' arrabbiati, il lancio è stato stupefacente ma non lo farò una seconda volta". Così Leclerc da Birmingham. Non è ancora noto se la Ferrari prenderà provvedimenti.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Marcer

    15 Gennaio 2020 - 21:33

    Se c'era ancora il Drake, non l'avrebbe passata liscia. Ma i tempi cambiano e anche i tifosi. Se qualcuno non la segue più, qualche motivo ci sarà pure.

    Report

    Rispondi

Emilia Romagna, Stefano Bonaccini s'infuria con la sicurezza: "Basta, fate solo casino. Sto parlando in tv"
Emilia Romagna, papà Borgonzoni al comitato di Stefano Bonaccini: "Non mi dispiace per mia figlia Lucia"
Silvio Berlusconi telefona a Jole Santelli, Dudù "rovina" la festa di Forza Italia: imbarazzo in Calabria

media