Cerca

3-0 a san siro

Milan ai quarti di finale di Coppa Italia: il risveglio degli esclusi, Spal battuta 3-0

15 Gennaio 2020

0
Piatek e Castillejo

Il Milan è promosso ai quarti di finale di Coppa Italia, dove affronterà il Torino: battuta la Spal 3-0, a San Siro non c’è stata storia. Una vittoria importante per tenere aperta la porta di una competizione che va giocata fino in fondo, perché può garantire un accesso diretto all’Europa League. Stefano Pioli conferma il 4-4-2 ma cambia la coppia offensiva, al posto di Ibrahimovic e Leao ci sono Piatek e Castillejo. Ancora una bocciatura, invece, per Suso e Paquetà: segno che non è da escludere una loro cessione già a gennaio, anche se Suso è poi entrato per l'ultima mezz'ora. 

Per approfondire leggi anche: Milan, i nomi in uscita

Sono proprio quest’ultimi ad indirizzare la partita con i gol nel primo tempo: apre il polacco su imbucata di Bennacer (non segnava dall'8 dicembre, quinto gol stagionale), raddoppia lo spagnolo con un sinistro a giro da applausi. Nella ripresa c’è gloria anche per Theo Hernandez, che si conferma sempre molto pericoloso negli ultimi 30 metri. Il Milan dà quindi seguito al successo per 2-0 colto in campionato contro il Cagliari, segno che Ibra un primo scossone lo ha già prodotto: è bastata una partita da titolare, con tanto di gol spettacolare, per restituire morale ad una squadra che lo ha spesso avuto sotto i tacchetti. Domenica 19 i rossoneri giocheranno ancora a San Siro, stavolta contro l’Udinese: un appuntamento da non sbagliare per confermare di aver finalmente intrapreso la via della guarigione.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Gregoretti, Giancarlo Giorgetti: "La maggioranza vuole il processo politico, la gente sta con Matteo Salvini"

Giorgetti contro il Pd: "Ci deridono per i comizi? Loro organizzano  solo giovanotti che cercano di impedirli"
Luigi Di Maio corregge il tiro dopo la gaffe: "Italia informata dagli Usa subito dopo il blitz a Soleimani"
Paolo Becchi sulla legge elettorale: "La Consulta può ammazzare il maggioritario e favorire l'ingovernabilità"

media