U turco

Pietro Anastasi, morto a 71 anni il grande bomber di Juventus e Nazionale anni '70

18 Gennaio 2020

Pietro Anastasi, morto a 71 anni il grande bomber di Juventus e Nazionale anni '70

È morto Pietro Anastasi, indimenticabile bomber di Juventus e Nazionale a cavallo di Anni 60 e 70. Aveva 71 anni e si è spento a Varese dopo una lunga malattia. Simbolo del riscatto dei "terroni" nella Torino della Fiat e degli Agnelli, idolo dei tifosi bianconeri e protagonista in azzurro, giovanissimo, del trionfo agli Europei 1968 (suo uno dei due gol nella ripetizione della finale con la Jugoslavia), Pietruzzu perse la partecipazione al mitico Mondiale 1970 in Messico a causa di un banale incidente prima della partenza: fu operato d'urgenza ai testicoli dopo aver ricevuto per scherzo un colpo al basso ventre dal massaggiatore della Nazionale di Valcareggi

Cresciuto nella Massiminiana, club della sua Catania, ed esploso a Varese, si rifece alla grande con la Juventus vincendo 3 scudetti (1972, 1973 e 1975) prima di passare all'Inter nello scambio con un altro reduce messicano, Boninsegna, che fu convocato nel '70 proprio al posto dell'infortunato U turcu. Chiuse la carriera ad Ascoli, segnando proprio alla Juve e a Zoff il centesimo dei suoi 105 gol in Serie A (su 338 gare complessive). In Nazionale ha invece totalizzato 25 presenze, con 8 reti.