Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Serie A e coronavirus, si valuta l'ipotesi dei playoff scudetto: "Può accontentare sponsor e tv"

  • a
  • a
  • a

Che cosa potrebbe succedere se la serie A non dovesse essere in grado di concludere la stagione a causa dell’emergenza coronavirus? Se lo chiede la Figc: il piano A prevede una ripresa dopo il 3 aprile e un calendario allungato fino al 31 maggio, ma si lavora anche al piano B. Che corrisponde a tre ipotesi avanzate dalla federazione alla Lega Calcio e che verranno discusse nella riunione del consiglio del 23 marzo. Il campionato può decidere di non assegnare lo scudetto o di fare riferimento alla classifica maturata fino al momento dell’interruzione, ma si valuta anche la possibilità di far disputare solo i playoff per il titolo di campione d’Italia e i playout per la retrocessione in serie B. Secondo Marco Bellinazzo, giornalista de Il Sole 24 Ore, è valida “l’idea del presidente Gabriele Gravina di assegnare lo scudetto con playoff tra le prime quattro (qualora non si riuscisse a completare il torneo)”. In questo modo “potrebbe accontentare sponsor, tv e gli appassionati. L’importante è che passi quest’emergenza”. 

Dai blog