Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, Roberto Mancini contro Roberto Speranza: "Pensare prima di parlare, il calcio importante come la scuola"

  • a
  • a
  • a

"Io penso che qualche volta bisognerebbe pensare prima di parlare", replica così Roberto Mancini, ct della Nazionale, al ministro della Salute Roberto Speranza. Lo fa senza peli sulla lingua come di solito non è abituato a fare. Il tema su cui si cui si dibatte da giorni è la partita Juventus Napoli, il cui risultato resta sub iudice. Al commissario tecnico azzurro non sono piaciute le parole di  Speranza, che domenica aveva invitato a parlare meno di calcio e più di scuola. 

"La scuola e il lavoro sono un diritto ma anche lo sport per tutta l'Italia lo è, visto che sono milioni a praticarlo ad ogni livello", argomenta il ct che rilancia: "Lo sport è una parte importante della società, come l'istruzione e il lavoro. Lo sport è praticato da milioni di italiani".  

 

 

Mancini si è poi detto felice ed orgoglioso per il grande seguito della nazionale: "Ci fa molto piacere che la Nazionale attiri molti tifosi e che la gente, anche se è a casa in questo momento, veda la partita dalla televisione. questo vuol dire che i ragazzi fanno divertire, è quello che colpisce". 

L'Italia di Mancini sosterrà un'amichevole questa sera contro la Moldavia prima degli appuntamenti di Nations League contro la Polonia, domenica 11 ottobre, e in casa contro l'Olanda mercoledì 14 ottobre.

 

Dai blog