Cerca

La bufera

Lega, Salvini contestato a Napoli: costretto a rinunciare al comizio

6 Maggio 2014

10

Non è stata proprio una passerella elettorale quella di Matteo Salvini a Napoli. Stamane il segretario della Lega è stato a un banchetto del Carroccio che raccoglieva le firme per i referendum. "In uno Stato dove detta legge Genny 'a Carogna non ci voglio stare" aveva detto Salvini e ripetuto da Napoli ai microfoni dei giornalisti. Immediata la reazione di alcuni napoletani, alcuni anche con la bandiera del Regno delle Due Sicilie: "Buffone, vattene"

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Janses68

    06 Giugno 2014 - 14:02

    Se non c'e' rispetto da nessuna delle 2 parti : Sud e Nord , e' inutile che si incontrino .... Soprattutto se entrambi hanno pensieri generalizzati su i suoi fratelli del sud o del nord. Bisio con il suo film voleva proprio lottare contro i luoghi comuni che le persone del nord hanno del sud e viceversa. Ma l'uomo e' bestia e non ha cervello , generalizza e tira fuori i denti. Buffoni entrambi.

    Report

    Rispondi

  • fracar52

    07 Maggio 2014 - 10:10

    Nemmeno io voglio stare con Calderoli !

    Report

    Rispondi

  • carlex

    07 Maggio 2014 - 08:08

    Siete Fieri di essere TERRONI, si sente nel video, Fieri di Sventolare le Bandiere del Regno delle 2 Sicilie... e allora che cazz aspettate a separarvi dal resto dell' Italia e a tornare ad essere Briganti..REFERENDUM! Vi abbiamo sopportato e supportato anche troppo... Restate nella vostra M..da, e non fatevi piu sentire !!! Maledetto Garibaldi quella volta dovevamo fermarlo !!! 153anni di sfiga

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Ondata di caldo, Venezia tra le città più afose d'Italia

Open Arms, la portavoce Ue Mock: "Sei paesi disponibili ad accogliere i migranti"
Nadia Toffa, piazza del Duomo di Brescia celebra i funerali della conduttrice
Matteo Salvini, frecciatina a Pd e M5s: "Noi non abbiamo paura di perdere la poltrona"

media