Cerca
Logo
Cerca
+

Metà wrestling femminile, metà porno-lesbo: è lo "ultimate surrender"

Ariel X si è esercitata per anni prima di guadagnarsi la cintura viola. Ogni giorno dedica 18 ore all'allenamento per competere nelle gare di “Ultimate Surrender”, sito di wrestling-fetish dove le donne lottano per la dominazione. Lo sport come erotismo non è cosa nuova, basta ricordarsi delle olimpiadi dei greci, puro voyeurismo sessuale. In “Ultimate Surrender” le rivali combattono brutalmente e nude, la vincitrice è eletta dopo circa 40 minuti e celebra il trionfo sottomettendo la perdente, in genere con la penetrazione, usando cintura fallica o dildo. Il sito esiste da 11 anni e i suoi fan aumentano. E' reale, non la pantomima di due pornostar che si strusciano nel fango. E' una competizione autentica: per due terzi wrestling, per un terzo sesso hard. Tutto ripreso dalle telecamere, i video poi vengono postati sul sito.

Dai blog