Cerca

Porti aperti

Sea Watch e Open Arms, il Viminale dà il permesso di sbarco a Taranto e a Messina

14 Gennaio 2020

5

Sia la Sea Watch (con 119 persone a bordo) sia la Open Arms potranno sbarcare in Italia. "In seguito alle richieste avanzate", annuncia in una nota il Viminale, "alla Open Arms e alla Sea Watch 3 sono stati assegnati, rispettivamente, i porti di Messina e Taranto". Il ministero dell'Interno, guidato da Luciana Lamorgese, sottolinea poi che "Francia, Germania, Portogallo e Irlanda hanno già dato la loro disponibilità ad accogliere i richiedenti asilo a bordo delle due navi Ong". Una disponibilità, conclude il Viminale, che "è stata offerta sulla base dell'apertura della procedura di ridistribuzione dei migranti a livello europeo avviata dalla Commissione Ue anche sulla scorta del pre-accordo di Malta".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • luna.vassallo

    15 Gennaio 2020 - 02:45

    E come vengono distribuiti? Vi dico io come andrà...La metà rimane lì nei dintorni e l'altra metà su per l'Italia e l'Europa rimane a sorridere...

    Report

    Rispondi

  • factanonverba

    14 Gennaio 2020 - 17:39

    Falso, falso e più falso. Falso è quello che dice l'attuale ministro dell'interno. resteranno in Italia.

    Report

    Rispondi

  • Karl Oscar

    14 Gennaio 2020 - 17:36

    Si vede benissimo che questi poveri giovinotti sono macilenti, provati stanchi ed esausti.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Operazione rewind: Nadia Rinaldi chiama Biagio D’Anelli. Cosa accade su Tik Toc

Vitalizi, il grillino Fraccaro la spara grossissima: "Useranno la paura contro di noi"
Coronavirus, Luigi Di Maio: "Valuteremo cosa fare per italiani bloccati sulla nave Diamond Princess"
Beviamoci una camomilla su Camera con Vista

media