Cerca

Giustizialismo

Piercamillo Davigo, la contestazione degli avvocati di Milano: lasciano l'aula a difesa della Costituzione

1 Febbraio 2020

1

Piercamillo Davigo fa sempre discutere per le sue posizioni giustizialiste. In un periodo in cui il ministro Alfonso Bonafede dichiara che "gli innocenti non esistono" e Davigo rincara la dose sostenendo che "non esistono innocenti ma solo colpevoli non ancora scoperti", è normale che la sensibilità sia alta in materia di giustizia. Oggi primo febbraio Davigo è intervenuto all'inaugurazione dell'anno giudiziario. Non appena il consigliere del Csm ha preso la parola, gli avvocati della Camera penale di Milano hanno lasciato l'aula manifestando silenziosamente il dissenso alla riforma della prescrizione.

Per approfondire leggi anche: Feltri contro Davigo: "Cosa rischia"

I penalisti hanno mostrato dei cartelli con gli articoli della Costituzione: il 24 che è per il diritto di difesa, il 27 che è la presunzione di non colpevolezza e il 111 che è il giusto processo. Tra l'altro alla cerimonia ha partecipato anche il ministro Bonafede, promotore della nuova legge, che si è detto "pronto al confronto" con i penalisti. Quest'ultimi hanno ottenuto il sostegno del senatore Maurizio Gasparri: "Davigo ha detto cose pericolose, il sostegno del Csm nei suoi confronti ci pone di fronte a una situazione proeccupante. Hanno fatto bene gli avvocati milanesi a lasciare l'aula".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Happy1937

    02 Febbraio 2020 - 09:34

    Il Maestro di Diritto di questo qui è stato Vischinskij.

    Report

    Rispondi

Coronavirus, il video di Amadeus per la Rai: "Aiutiamoci l'un con l'altro"

Stefano Nicolao e l’arte dei costumi: l'intervista di Viviana Battaglione
Ballo di Carnevale tra le epoche al Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari
Coronavirus, il governatore delle Marche sfida Conte: "Chiudo le scuole", si va in Tribunale

media