Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

"Non ci sono alternative". Zaia, decisione estrema contro il Covid

Luca Zaia si prepara al peggio: "Oggi in Veneto abbiamo superato i tremila positivi al coronavirus, per l’esattezza sono 3.012 nuovi casi di Covid che fanno salire il numero complessivo a 54.256. I positivi a domicilio sono 25.653, di cui il 98% è asintomatico", ha detto il presidente del Veneto nel corso del punto stampa. "L’andamento della curva dei positivi quindi è con una crescita esponenziale, dovuta anche all’alto numero di tamponi: ad oggi abbiamo superato i 2 milioni e 310 mila. E comunque - ha spiegato - l’andamento è ben diverso da quello di marzo, soprattutto per quanto riguarda le terapie intensive: oggi siamo a 122 pazienti ricoverati in terapia intensiva (7 in più rispetto a ieri) ma ricordo che nel momento più acuto della prima ondata, il 29 marzo avevamo ben 356 pazienti ricoverati in terapia intensiva e oggi il numero è di gran lunga inferiore". Numeri che lo costringono a una decisione, preparare i centri Covid: "Saranno in tutto 10. Capisco l’ansia di cittadini e amministrazioni ma non ci sono alternative. Magari potessimo distribuire pazienti in tutti gli ospedali, ma i pazienti Covid sono altamente contagiosi. Dobbiamo avere ospedali Covid e ospedali “puliti” per curare altre malattie”.

Dai blog