Cerca
Logo
Cerca
+

Safari in Namibia alla ricerca degli orici

Uno degli aspetti più belli di un viaggio in Africa è il safari. Nel Nord della Namibia il posto perfetto per farlo è il parco nazionale di Etosha: un'area meravigliosa di 22.900 chilometri quadrati. Ce lo racconta Pietro Civera partendo dal nome: nella lingua oshivambo, il nome "Etosha" significa "grande luogo bianco", con riferimento al colore del suolo del deserto salino che costituisce il 25% dell'area del parco.  Il safari catapulta l'eploratore in uno scenario da documentario: è possibile ammirare centinaia di specie animali, dagli elefanti ai grossi felini come i leoni, dalle zebre alle gazzelle. Ma le specie che caratterizzano il parco di Etosha sono in particolare due: gli orici - che sono antilopi di grossa taglia con una grande maschera nera sul volo e le corna altissime - e i rinoceronti. Pietro Civati rivolge una raccomandazione a chi intende fare un safari: se intendete fare riprese aeree con un drone, dichiaratelo alle autorità locali. Solitamente questo tipo di apparecchiature vengono usate dai bracconieri e c'è il rischio di essere scambiati per tali.

Dai blog