Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Gianluigi Paragone contro Laura Castelli: "Voleva chiudere i ristoranti e ci è riuscita. Mattarella, dove sei?"

Laura Castelli, volevi chiudere i ristoranti e ci sei riuscita. Tu e tutta quella banda di pseudo-ministri dovete andare a casa”. Gianluigi Paragone è una furia in un video registrato davanti ad uno dei tantissimi locali che è stato costretto ad abbassare la saracinesca a causa del nuovo Dpcm firmato da Giuseppe Conte. Il leader di Italexit ha definito “incapaci” le varie Lucia Azzolina e Paola De Micheli, ma se l’è presa soprattutto con Luciana Lamorgese: “Parla di infiltrati, ma è colpa sua se non è in grado di controllare in un momento come questo i clan criminali piuttosto che i gruppi eversivi. Vattene se non sei capace. Perché non paga nessuno in questo paese?”. Paragone ha provato a rispondersi da solo a questo interrogativo: “Da Arcuri a Conte, se siamo dentro la seconda ondata è perché quelli che non hanno saputo gestire la prima e soprattutto il post sono ancora lì. E ce li propinano in tutte le salse, tanto non paga mai nessuno. È tutto assurdo, ma dove sei Sergio Mattarella? Presidente - è l’appello rivolto da Paragone - lo capisci che c’è un paese che si sta riversando nelle strade e dovrà continuare a farlo con partecipazione e senza violenza. Se c’è qualcuno violento è dentro i palazzi, dove dilagano l’ipocrisia e l’arroganza di chi da incompetenze sta gestendo questa situazione”. 

Fonte video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Dai blog