Cerca

MALNUTRIZIONE

La malnutrizione per difetto ha un impatto negativo sia sugli outcome clinici che sulla spesa sanitaria

L’intervento di Riccardo Caccialanza direttore UOC Dietetica e Nutrizione Clinica Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo Pavia - referente Area Oncologica Comitato Scientifico SINPE al convegno sulla nutrizione clinica

La malnutrizione per difetto, intesa come depauperamento delle riserve energetiche proteiche e di altri elementi nutritivi dell’organismo, colpisce anche i Paesi ad alto reddito, Italia compresa. In Europa si stima siano malnutrite o a rischio di malnutrizione circa 33 milioni di persone affette da diverse patologie. La malnutrizione per difetto ha un riconosciuto impatto negativo sia sugli outcome clinici che sulla spesa sanitaria: aumenta di 2,6 volte il tasso di mortalità, di 3 volte il tasso di complicanze e del 30 per cento la durata della degenza rispetto ai pazienti con uno stato nutrizionale nella norma. Sono particolarmente a rischio i pazienti oncologici che presentano prevalenze di malnutrizione più alte rispetto ad altre patologie. Si stima che il 20 per cento dei pazienti oncologici muoia per le conseguenze della malnutrizione prima ancora che per la progressione del tumore.

17 Dicembre 2019

0

La malnutrizione per difetto, intesa come depauperamento delle riserve energetiche proteiche e di altri elementi nutritivi dell’organismo, colpisce anche i Paesi ad alto reddito, Italia compresa. In Europa si stima siano malnutrite o a rischio di malnutrizione circa 33 milioni di persone affette da diverse patologie. La malnutrizione per difetto ha un riconosciuto impatto negativo sia sugli outcome clinici che sulla spesa sanitaria: aumenta di 2,6 volte il tasso di mortalità, di 3 volte il tasso di complicanze e del 30 per cento la durata della degenza rispetto ai pazienti con uno stato nutrizionale nella norma. Sono particolarmente a rischio i pazienti oncologici che presentano prevalenze di malnutrizione più alte rispetto ad altre patologie. Si stima che il 20 per cento dei pazienti oncologici muoia per le conseguenze della malnutrizione prima ancora che per la progressione del tumore.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Emilia Romagna, Stefano Bonaccini s'infuria con la sicurezza: "Basta, fate solo casino. Sto parlando in tv"
Emilia Romagna, papà Borgonzoni al comitato di Stefano Bonaccini: "Non mi dispiace per mia figlia Lucia"
Silvio Berlusconi telefona a Jole Santelli, Dudù "rovina" la festa di Forza Italia: imbarazzo in Calabria

media